AMAZON RITIENE RAZZISTA IL CARTONE ANIMATO TOM & JERRY

Sulla piattaforma video di Amazon vengono messi in guardia gli utenti: “Il cartone potrebbe contenere pregiudizi razziali”
Tanti di voi, da piccoli ma anche da grandi, avranno sicuramente visto qualche puntata dei simpaticissimi Tom & Jerry, col primo che cercava continuamente di acciuffare il secondo. Il cartoon nacque nel 1940 dal genio inesauribile di William Hanna e Joseph Barbera. Eppure adesso, dopo oltre settant’anni dalla prima apparizione in televisione, le storie del gatto e del topo sono state accusate di razzismo dal colosso dell’e-commerce Amazon.

COLPA DELLA CAMERIERA DI COLORE– Su Amazon Prime Istant Video, infatti, se si cercasse di guardare una delle loro avventure apparirebbe la scritta: “I corti di Tom e Jerry potrebbero contenere pregiudizi etnici e raziali”. La piattaforma video, al momento, disponibile solo negli Stati Uniti, Gran Bretagna e Germania. Alcuni utenti pare si siano indispettiti perché la cameriera nei cartoni animati è di colore, ed è considerato uno stereotipo razziale. Nell’avviso risulta anche scritto: “Questi pregiudizi erano una volta luoghi comuni nella società americana, sbagliati allora e sbagliati oggi”. Per gli utenti che commentano, invece, è solo “falsa pietà”.
Secondo Steve Abrahart, della De Montfort University di Leicester, i ragazzi di questa generazione non sono turbati da quello che vedono nei vecchi cartoni perché capiscono i cambiamenti.
(Fonte: Il Giornale)

0 commenti su “AMAZON RITIENE RAZZISTA IL CARTONE ANIMATO TOM & JERRY

  1. Valeria il said:

    Anche peppa-pig pare che sia sotto inchiesta ed io non capisco perchè. Poco tempo fa ho letto che anche i famosissimi di Walt Disney presentavano allusioni addirittura sessuali. Forse i tempi sono semplicemente cambiati.

Lascia un commento

*