AVVIARE UNA SRL CON UN SOLO EURO, NUOVO BLUFF PER I GIOVANI

IL GOVERNO MONTI NON RIMUOVE O LIMITA LE DIFFICOLTA’ SUCCESSIVE PER UN UNDER 35 CHE VUOLE APRIRE UNA SOCIETA’
Anche il Governo Monti, per mitigare la spaventosa disoccupazione giovanile, tenta la carta dell’imprenditoria agevolata per i giovani; un po’ come in passato si è fatto con i capitali a fondo perduto o i prestiti d’onore. Tutte misure rivelatesi fallimentari, con tante società chiuse nel giro di un anno o poco più.
Il decreto ministeriale n. 138 del 2012 sancisce la possibilità per un giovane Under35 di costituire una società a responsabilità limitata (Srl) semplificata, depositando un capitale sociale che può variare da un minimo di 1 euro a un massimo di 9.999 euro (anziché 10 mila, come prevedono le regole per la Srl standard). Ma restano tutte le altre difficoltà successive.

I COSTI RIMASTI – La forma da adottare per costituire una Srl semplificata è quella dell’atto costitutivo pubblico redatto secondo il modello ministeriale, al quale non può essere apportata alcuna modifica o integrazione. L’amministrazione della società spetta necessariamente a uno o più soci.
L’atto costitutivo e l’iscrizione nel registro delle imprese sono esenti da onorari notarili, da imposta di bollo e da diritti di segreteria, ma sono dovuti l’imposta di registro (168 Euro), i diritti camerali di prima iscrizione (in media 200 Euro) e annuali, i tributi per l’apertura della partita Iva, e le altre imposte e tasse normalmente dovute. Non sono previste semplificazioni per quanto concerne gli obblighi contabili e fiscali ed il bilancio annuale. Dunque un bel po’ di costi iniziali restano sul groppone.
LA DIFFICOLTA’ DI TROVARE FINANZIAMENTI – Ciò che manca è la fiducia da parte delle banche e del sistema creditizio, abituato a chiudere il rubinetto dei finanziamenti anche davanti a società con credenziali ben maggiori. Occorreranno sempre garanzie finanziarie o patrimoniali che i giovani faticano a reperire: fideiussioni, garanzie personali o sui capitali di mamma e papà.
L’ostacolo della capitalizzazione dell’impresa è superato, ma occorre qualcuno che sappia dare fiducia alle buone idee. Dunque, solo e sempre chi ha già un discreto capitale di partenza può permettersi di avviare una SRL.
FITTI E CRMINALITA’ – E magari anche un locale a disposizione, per non sobbarcarsi pure i costi del fitto. Basti pensare che in una grande città è arrivato a cifre impossibili da rispettare. Infine, nelle zone del sud, occorre anche vedersela con la macro e microcriminalità; alias pizzi e rapine.
Insomma, siamo alla nuova presa per i fondelli per i giovani. Qui non siamo e forse non saremo mai come gli Usa, dove chi vende noccioline può diventare Presidente. Jimmy Carter docet.
(Fonte: Virgilio)

0 thoughts on “AVVIARE UNA SRL CON UN SOLO EURO, NUOVO BLUFF PER I GIOVANI

Lascia un commento

*