Hitler sono io, 128enne in Argentina dichiara di essere il Fuhrer: la bufala credibile

Di tanto in tanto spunta fuori la storia che Hitler sarebbe scappato in Sud America, probabilmente Argentina. Dove per alcuni sarebbe addirittura ancora vivo. Un vecchietto ultracentenario. Un libro lo ritrae ad esempio in Brasile insieme ad una donna di colore (cosa alquanto strana viste le sue ossessioni riguardo la razza ariana), mentre un pool di esperti ha trovato una serie di indizi che sarebbe scappato in Argentina, presentati dal History channel. Sarà vero? Sarà falso? Si sa, ad esempio, che alcuni nazisti scapparono davvero in Sudamerica. Ora però è un uomo ad asserire di essere Adolf Hitler. Certo Herman Guntheberg, di 128 anni, intervistato dal gionale El patriota, a Salta, nel nord ovest del paese. Ecco cosa dice e perché non possiamo ritenerlo solo un vecchio megalomane.

Hitler vive in Argentina ed avrebbe 128 anni

Come riporta Ticino live, intervistato dal gionale El patriota, a Salta, nel nord ovest del paese, Guntherberg avrebbe raccontato di essersi rifugiato in Argentina già nel 1945, grazie a un passapprto falso procuratogli dalla Gestapo. Si sarebbe svelato ora, solo dopo che i servizi segreti del Mossad avrebbero dichiarato, l’anno scorso, conclusa la “caccia al nazista”. Poiché tutti morti o al massimo centenari. L’uomo si dichiarerebbe innocente per i molti crimini di cui è accusato. “Sono stato descritto come un cattivo soltanto perché abbiamo perso la guerra” ha dichiarato nell’intervista. Secondo la consorte, Angela Martinez, quella dell’ultracentenario marito sarebbe soltanto Alzheimer. Infatti, soffre della malattia neurodegenerativa da un paio di anni e da allora avrebbe iniziato a dichiarare di essere Hitler. Eppure, lei stessa sa che egli probabilmente fu un nazista negli anni terribili della Germania.

Trattasi di una bufala

hitler allo stadioCome riporta Il Sussidiario, solo ieri però si è scoperto che a mettere in circolazione questa voce sia stato un sito: WNDR, l’americano World Daily News Report. Un sito di satira simile al nostro Lercio, i cui articoli, come si legge nel disclaimer, sono basati su un contenuto puramente fittizio, trattandosi di personaggi immaginari. Ciò che è emerso, dunque, è che non esisterebbe alcun Herman Guntherberg presunto Hitler, né un quotidiano argentino dal nome El Patriota, così come la presunta moglie del fantomatico intervistato, il cui volto è stato tratto dal celebre portale di immagini e video Shutterstock.

Hitler ancora vivo in Argentina? Oltre alla bufala c’è di più?

Secondo la storia raccontata dai testimoni oculari, Hitler si sarebbe suicidato il 30 aprile 1945, dopo la notizia dell’assassinio brutale di Mussolini e della Petacci. Mentre Eva Braun si sarebbe avvelenata, egli, dopo aver ingoiato cianuro, si sarebbe sparato un colpo alla tempia, come consigliatogli dal suo medico personale Hasse. Il suo corpo assieme a quello della Braun sarebbe stato carbonizzato e gettato in un cratere causato da una bomba. Parzialmente carbonizzato, sarebbe però stato riconosciuto dalle arcate dentali, quindi nascosto, indi riesumato nel 1970, per poi essere bruciato e gettato nel fiume Elba.

Ad alimentare il mistero tuttavia, I frammenti del cranio trovati nel bunker, come dimostrarono in seguito le indagini, non appartenevano al Führer, bensì ad una donna, probabilmente la Misch, ex guardia del corpo di Hitler e ultima a vederlo vivo. Settecento documenti falsi scoperti dall’FBI nel 2015, portarono la stessa intelligence americana a sospettare che Hitler e la Braun non morirono come detto. Nel 1945 poi un architetto argentino sostenne di aver costruito un bunker molto sicuro, proprio nella città di Salta, ai piedi delle Ande, dove sarebbero sbarcati, arrivati in due sottomarini tedeschi, Hitler e signora Braun. Anche Hitler dunque investito dalla leggenda del non essere morto, come Elvis o Michael Jackson. I neonazisti hanno ben donde di gridare: “Hitler è vivo e lotta insieme a noi!”.

Precedente Romantic scam, occhio a truffa online: cos’è, come funziona e come difendersi Successivo Prodi, padre snaturato: disconosce Ue e Pd che egli stesso ha creato

Lascia un commento

*