SESSANT’ANNI FA VENIVA STIPULATA LA PIU’ GRANDE PRESA IN GIRO DELLA STORIA

Sessant’anni fa l’Organizzazione delle Nazioni Unite (composta da cinquanta Paesi, nata il 25 aprile 1945) redigeva la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, con l’intenzione di stabilire una sorta di Costituzione mondiale atta a garantire un lungo periodo di pace, dopo le tribolazioni scaturite dalle due guerre mondiali.
Il documento consta di 30 articoli, suddivisi in due grandi aree, ossia i diritti civili e politici, e i diritti economici, sociali e culturali.
Di seguito vi riporto l’elenco degli articoli, e sta a voi giudicare quanti e quali sono stati rispettati, considerando tutte le guerre, le ingiustizie, i soprusi, che sono accaduti in tutto il Mondo nei sessant’anni successivi. Ironia della sorte, soprattutto per opera di quei Paesi che l’hanno ratificato :
   1. Siamo tutti liberi ed uguali
   2. Non discriminare
   3. Diritto alla vita
   4. Nessuna schiavitù
   5. Nessuna tortura
   6. Hai i tuoi diritti ovunque tu vada
   7. Siamo tutti uguali di fronte alla legge
   8. Tutti i tuoi diritti sono protetti dalla legge
   9. Nessuna detenzione ingiusta
  10. Diritto al giudizio
  11. Innocente finché dimostrato
  12. Diritto alla privacy
  13. Diritto di libertà di movimento
  14. Diritto di asilo
  15. Diritto alla nazionalità
  16. Diritto di matrimonio e famiglia
  17. Diritto di proprietà
  18. Libertà di pensiero
  19. Libertà di espressione
  20. Diritto di pubblica assemblea
  21. Diritto alla democrazia
  22. Sicurezza sociale
  23. Diritti dei lavoratori
  24. Diritto di giocare
  25. Un letto e cibo per tutti
  26. Diritto all’istruzione
  27. Diritti d’autore
  28. Un mondo libero e giusto
  29. Responsabilità
  30. Nessuno può toglierti i tuoi diritti

Lascia un commento

*