Vip morti nel 2017: ultimi Raffaele Casale e Chiara Fumai, elenco completo

Il 22 marzo e’ morto Tomas Milian, nome d’arte di Tomás Quintin Rodriguez. Noto per aver interpretato Nico Giraldi e Er Monnezza. È morto a Miami. Eta nato nel piccolo villaggio cubano di Marianao, nei pressi de L’Avana, il 3 marzo 1933. Viveva da molti anni negli Usa ma era noto sopratutto in Italia dove, nonostante avesse lavorato con autori come Lattuada, Visconti o Maselli. Nel 2014 a Roma aveva ricevuto il Marc’Aurelio d’oro durante il festival di Roma dove era stato presentata la sua autobiografia Monnezza amore mio.

giorgio capitaniIl 24 marzo è morto Giorgio Capitani, regista, aveva 89 anni. Sebbene in molti lo ricordino per la Fiction Il maresciallo Rocca, ha firmato varie commedie demenziali di successo tra gli anni ’70 e ’80. Pane, burro e marmellata (1977) con Enrico Montesano; Io tigro, tu tigri, egli tigra (1978), ancora con Montesano e Paolo Villaggio; Vai avanti tu che mi vien da ridere (1982) con Lino Banfi; Missione eroica – I pompieri 2 (1987) con vari attori comici in auge dell’epoca. Altre fiction di successo sono state Commesse e il Restauratore. Suo ultimo lavoro per la Tv con Lando Buzzanca. Aveva iniziato con un Colossal, una sorta di Avengers con personaggi mitici: Ercole, Sansone, Maciste e Ursus gli invincibili (1964).

Il 4 aprile è morto a 88 anni Radley Metzger, regista che ha cambiato con soli 5 film erotici la storia del porno. Non solo hard, nella sua filmografia anche «Camille 2000» , rilettura delle camelie di Dumas in chiave beat.

Il 5 aprile è morto a 69 anni Memè Perlini, tra i protagonisti del teatro di avanguardia italiana negli anni ’70 e ’80. Soffriva da anni di depressione e, essendo precipitato dalla finestra del suo appartamento vicino a Piazza Vittorio a Roma, non si esclude il suicidio.

Il 23 aprile è morta a 56 anni Erin Moran, nota soprattutto per aver interpretato il ruolo di Joanie, la sorella più piccola di Ricky Cunningham in Happy Days. Il corpo è stato ritrovato nella Harrison County, in Indiana, quando in seguito a una chiamata al numero di emergenza 911 sono arrivati i soccorsi. Ancora sconosciute le cause e le circostanze del decesso, sebbene la donna da anni soffrisse di problemi economici e dipendenze da alcol e droghe. Nel 2012 è stata sfrattata da un camping dove viveva insieme al secondo marito, Steven Fleischmann, in una roulotte della suocera. Ha partecipato anche ad altre serie tv come Una famiglia americana (1971), Tre nipoti e un maggiordomo (1966), Io e i miei tre figli (1960), Una moglie per papà (1969), Gunsmoke (1955), La famiglia Smith (1971) e F.B.I. (1965). ha recitato anche in qualche film per il cinema: con Debbie Reynolds in Uffa papà quanto rompi (1968), con Godfrey Cambridge in L’uomo caffellatte (1970) e con Wayne Newton in 80 Steps to Jonah (1969).

Il 26 aprile è morto a 73 anni Jonathan Demme, regista di film molto apprezzati come il thriller Oscar Il silenzio degli innocenti e il drammatico Philadelphia. Ha debuttato come regista con tre titoli Fighting Mad, Crazy Mama e Femmine in gabbia. Dopo un altro paio di altri film non particolarmente di successo arrivano le commedia Qualcosa di travolgente con Melanie Griffith e Jeff Daniels Una vedova allegra… ma non troppo con Michelle Pfeiffer e Matthew Modine. Ha diretto anche musical dedicati a cantanti, come Neil Young: Heart of Gold del 2006 e Neil Young: Trunk Show del 2009, il film dedicato alla musica di Enzo Avitabile e a Justin Timberlake and The Tennessee Kids. A conferma della sua poliedricità anche qualche film per la Tv diretto di recente. Ad ucciderlo un cancro all’esofago, diagnosticatogli nel 2010.

michael mantenutoIl 24 aprile è morto a 35 anni Michael Mantenuto, sebbene la notizia sia circolata solo il 28.  Il suo corpo senza vita è stato trovato nella sua auto dalla polizia di Des Moines, dello stato di Washington. Mantenuto si sarebbe sparato un colpo di pistola alla testa. A 22 anni, era un importante giocatore dell’hockey su ghiaccio dell’università del Maine. Nel Cinema viene ricordto per aver interpretato il ruolo di Jack O’Callahan nel film Miracle del 2004. Subito dopo si dà alla carriera militare nelle forze speciali dell’esercito americano, anche se il suo bell’aspetto lo riporta a recitare in tv nel 2006 per Dirtbags, e per un piccolo ruolo nella commedia Surfer, Dude (2008) con Matthew McConaughey. Lascia la moglie e due figli.

Lascia un commento

*