ARRESTO GIUSTO AL MOMENTO SBAGLIATO

Cosa ne pensi?
Ordinati gli arresti domiciliari per Sandra Lonardo Mastella, presidente del Consiglio regionale della Campania e moglie del ministro della Giustizia. Provvedimenti restrittivi anche per gli assessori regionali campani dell’Udeur Luigi Nocera all’ambiente, ed Andrea Abbamonte al personale; il sindaco di Benevento Fausto Pepe, ed i consiglieri regionali Fernando Errico, capogruppo dell’Udeur, e Nicola Ferraro. In totale i provvedimenti restrittivi contro esponenti della giunta regionale campana, consiglieri regionali e amministratori dell’Udeur sarebbero 23; 4 da scontare in carcere.


Tra gli indagati non solo politici, ma anche il Prefetto di Benevento Giuseppe Urbano, da circa due anni nel Sannio indagato per falso; il giudice del Tar Campania Ugo De Maio, al quale viene contestata la rivelazione di segreto di ufficio, e il vigile urbano Luigi Treviso, in servizio ad Alvignano, indagato per falso.
L’ipotesi di reato per la moglie di Mastella è tentata concussione nei confronti del direttore generale dell’ospedale di Caserta. Si tratterebbe di uno scambio di favori, una discussione politica insomma. Per il sindaco di Benevento, invece, l’imputazione riguarda un filone di indagine che ha al centro una gara di appalto avvenuta a Matera.
Mentre la stessa interessata della vicenda, la Lonardo afferma che non ha intenzione di dimettersi, lo ha fatto invece suo marito da Ministro della Giustizia. Dimissioni respinte comunque da Prodi, che gli ha anche dato massima solidarietà, come del resto bene o male tutto il Parlamento…
Ora, premesso che sono sempre molto critico verso i coniugi Mastella e verso l’UDEUR per ciò che fanno in Campania, avendo trasformato questa Regione, soprattutto nel beneventano, in un vero e proprio feudo da gestire a mò di signoraggio…Aggiungo però che in un contesto come quello campano attuale, sommerso da rifiuti e da disservizi vari, un arresto del genere mi sembra quasi ridicolo, perchè se è vero che la Magistratura in questo caso ha fatto bene il suo dovere, perchè non fa altrettanto con la questione rifiuti? Perchè in tutti questi anni non lo ha fatto? Tramite intercettazioni potrebbero uscire fuori intrallazzi e concussioni tra camorra, politici, magistrati, carabinieri, poliziotti, notai…che hanno portato allo stato attuale della Campania.
Non sono d’accordo con chi parla di “magistratura ad orologeria”, come ormai fa sempre Berlusconi o ha fatto Mastella ultimamente, perché in questo caso essa ha fatto IL SUO DOVERE, ma in un contesto come quello campano attuale, pieno di problemi, forse un arresto simile, con un tale tempismo, ad una personalità politica comunque rilevante, per altri fatti però non concernenti il problema rifiuti (che è quello ora principale), mi sembra quasi ridicolo…

Precedente DOPO 24 ANNI TORNA L'ALLENATORE NEL PALLONE Successivo IN CAMPANIA LA PRIMA CLASS ACTION ITALIANA

3 thoughts on “ARRESTO GIUSTO AL MOMENTO SBAGLIATO

  1. utente anonimo il said:

    prima o poi!!!!!!comunque io amo la monnezza e se la tolgono mi piglio tanta tanta collera!!!!! bello pure prodi che respinge le dimisioni…..bravo! una figura di merda quasi artistica!!!johnny

Lascia un commento

*