Crea sito

Cammino Santiago Compostela, la nuova Formentera

Se un posto esclusivo, conosciuto da pochi temerari o acculturati, viene raggiunto dalla massa, non lo è più. Nell’era dei Social network, dove le notizie si diffondo rapidamente e le informazioni sono di facile reperibilità, anche raggiungere posti remoti è diventato molto più semplice. A ciò aggiungiamoci anche il benessere diffuso e, di contro, modalità di viaggiare molto più economiche (vedi i voli low cost o le tariffe ferroviarie prese molto prima), ed il gioco è fatto. Sta diventando sempre meno esclusivo anche il Cammino Santiago Compostela, che forse, un po’ esageratamente, ho paragonato a Formentera. Ossia, a un luogo turistico sulla bocca di tutti e che in tanti vogliono e possono eseguire. Se prima il Cammino Santiago Compostela era perseguito dai cattolici o al massimo da qualche laico amante del tracking e dell’esplorazione, ora sta diventando una vacanza ‘must’. Tra itinerari consigliati sul web, pernottamenti e consigli utili che lo rendono appetibile anche ai più pigri, amanti delle vacanze popolari. Incuriosito, ho fatto qualche ricerca sul Cammino Santiago Compostela; sulle sue origini e su come si svolge. Che riporto di seguito.

Le origini del Cammino Santiago Compostela

Cammino Santiago CompostelaIl Cammino Santiago Compostela è il lungo percorso che i pellegrini fin dal Medioevo intraprendono, attraversando Francia e Spagna, per giungere al santuario di Santiago di Compostela, presso cui ci sarebbe la tomba dell’Apostolo Giacomo il Maggiore. Sebbene, come riportano gli Atti degli Apostoli, Giacomo sia morto in Palestina. Tuttavia, secondo una leggenda, il cadavere di Giacomo, una volta decapitato in Palestina, fu riportato dai suoi discepoli, con una barca guidata da un angelo, in Galizia per seppellirlo in un bosco vicino ad Iria Flavia.

IL MIRACOLO DI MEDJUGORJE…PER IL BUSINESS LOCALE

Il Cammino viene svolto a partire dal Medioevo e vi sono tracce che testimoniano come in passato si svolgesse anche per via mare. Le strade francesi e spagnole che compongono l’itinerario sono state dichiarate Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. E ciò lo ha pubblicizzato oltremodo a partire dagli anni ’90, attraendo sempre più non solo credenti, ma anche turisti ed esploratori.

Quali sono i percorsi del Cammino Santiago Compostela

Camino Santiago compostela percorsoIl percorso completo consta di 800 Km dalla durata di un mese. Il pellegrino può comunque scegliere varie opzioni di percorso. Su questo sito vengono riportati i vari tipi di percorso, ma anche altri aspetti come i consigli per chi vuole eseguirlo in bicicletta, per chi vuole apprezzare il lato naturalistico, per chi vuole godersi anche l’aspetto gastronomico. Anche tutto ciò fa parte del discorso di cui sopra. Un tempo ci si muniva di fede, di una cartina e di tanta buona volontà. Per un viaggio dentro se stessi, prima di tutto. Ora invece ci si munisce di uno smartphone per avere info a portata di mano, ma, soprattutto, per poter scattare tanti selfie da spiattellare sui Social.

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.