Crea sito

Copenaghen, cosa vedere e storia della capitale dell’ecologismo

Copenaghen è la capitale della Danimarca, che conta 613.288 abitanti. Mentre tutta la provincia ne vanta circa il triplo. È situata sulle isole Selandia e Amager, ed è separata dalla città svedese di Malmö dallo stretto di Øresund. Le due città sono però collegate da due ponti artificiali: il primo in superficie, che sopra il mare, ed il secondo subacqueo. Il primo è destinato alle auto, il secondo ai treni.

Avendo un clima di tipo oceanico, ha un Meteo altamente instabile, data la bassa pressione proveniente dall’Atlantico. Il mese più soleggiato dell’anno è giugno, con una media di 18 ore di sole giornaliere. Luglio invece è il mese più caldo, con una temperatura massima media di 22 °C.

Le minime si tengono massimo appena sotto lo zero, essendo raramente andate molto più sotto. Nel periodo invernale, le ore di sole si riducono ad una al giorno.

Il nome deriva da Køpmannæhafn, che significa Porto dei Mercanti.

La città è da anni stabilmente tra i primi posti di quelle più vivibili del Mondo. Sebbene il clima uggioso e freddo dei mesi autunnali ed invernali potrebbe rendere difficile la permanenza di chi proviene da zone più calde e temperate.

Vediamo di seguito la storia di Copenaghen e cosa vedere a Copenaghen.

Copenaghen storia

copenaghen foto

Qual è la storia di Copenaghen?

La storia di Copenaghen non è particolarmente antica. Le sue origini risalgono all’Era vichinga, quando sorse un villaggio di pescatori. Dalla metà del XII secolo il villaggio crebbe di importanza, dopo l’entrata in possesso del vescovo Absalon che lo fece fortificare nel 1167, anno che appunto segna tradizionalmente la fondazione di Copenaghen.

L’eccellente porto di Copenaghen ha incoraggiato la crescita fino a diventare un importante centro di commercio (da qui il suo nome – la prima parte della parola indica commercio in lingua danese).

Il villaggio è stato ripetutamente attaccato dalla Lega anseatica. Nel 1254, ha ricevuto il suo statuto come città dal vescovo Jakob Erlandsen.

Tra il 1658 e il 1659, sotto Carlo X, la città ha subito un grave assedio, respinto con successo da un grande assalto.

Nel 1801 l’ammiraglio Parker della flotta britannica combatté nel porto di Copenaghen contro la marina danese nella Battaglia di Copenaghen.

Quando una spedizione britannica bombardò Copenaghen nel 1807 per acquisire il controllo della marina danese, la città subì gravi danni e molte vittime. Questa fu la prima volta in cui vennero utilizzate tattiche di terrore, colpendo direttamente la popolazione civile. Inoltre questa fu la prima occasione in Europa in cui vennero utilizzati razzi Congreve, lanciati sulla città.

Fino al 1850 furono i bastioni della città aperta a consentire la costruzione di nuovi alloggi intorno ai laghi (Soerne).

Ad inizio ‘900 la città vide ulteriormente aumentare il suo numero di abitanti, anche grazie all’integrazione di Frederiksberg.

Durante la seconda guerra mondiale, Copenaghen, come il resto del paese, fu occupata da truppe tedesche, dal 9 aprile 1940 fino al 4 maggio 1945.

Nel dopoguerra, fu messo in pratica il cosiddetto “piano delle cinque dita“. Il quale consentì la realizzazione di nuove linee ferroviarie per collegarla alle città circostanti.

Nel 1962 fu la prima città al mondo a pedonalizzare il suo centro storico. Una verve ecologista che non ha perso negli anni, rimanendo ancora oggi una città all’avanguardia riguardo l’ambiente. Basta vedere le tante colonnine per ricaricare le auto elettriche, nonché le bici e i monopattini elettrici che circolano. Oltre ad un efficientissimo trasporto pubblico.

Non a caso, entro il 2025 sarà la prima capitale al mondo a emissioni zero.

Copenaghen cosa vedere

copenaghen cosa vedere

Cosa vedere a Copenaghen? Ecco le principali cose da vedere in città:

  • Chiesa del Nostro Redentore
  • Cattedrale cattolica di Sant’Ansgario
  • Chiesa di Grundtvig
  • Birreria Carlsberg e Jacobsen
  • Cattedrale di Nostra Signora
  • Christiansborg
  • Christiania
  • Chiesa di Holmen
  • Teatro dell’Opera di Copenaghen
  • Fontana di Gefion
  • Giardini di Tivoli
  • Kastellet
  • Marmorkirken
  • Municipio di Copenaghen e Rådhusplads
  • Nyhavn
  • Orto botanico di Copenaghen
  • Palazzo di Amalienborg
  • Palazzo di Rosenborg
  • Børsen
  • Rundetårn
  • Collezione Hirschsprung
  • Spiaggia di Svanemøllen
  • Statua della Sirenetta
  • Strøget
  • Università di Copenaghen
  • Zoo di Copenaghen

Copenaghen opinioni

copenaghen prezzi

Quali sono le opinioni e le recensioni su Copenaghen? Era da qualche anno che mi sarebbe piaciuto visitare la capitale danese. Soprattutto per il modo in cui vengono tessute le sue lodi in termini di vivibilità ed ecosostenibilità.

Senza dubbio, da questo punto di vista non c’è nulla da dire. Città ben organizzata, una Smart city malgrado sia una capitale. Il clima, almeno per me che sono abituato a quello favorevole di Napoli, l’ho trovato un po’ ostico. E non credo ci vivrei.

Inoltre, quanto a bellezze, non credo sia una città memorabile. Di quelle che ti restano dentro per la vita. La sirenetta è un po’ deludente, come avevo già immaginato leggendo varie opinioni. Essendo una piccola statua che si ritrova come sfondo delle fumarole. L’unico museo visitato è stato quello che ospita la vasta Galleria Ny del magnate Carlsberg Glyptotek. Mentre degli altri non ho letto recensioni entusiasmanti.

Molto particolare il quartiere di Christiania, realizzato nel 1971 da alcuni hippies che hanno occupato una base militare abbandonata. Davvero girandoselo sembra di trovarsi in un Mondo a parte, con tanti pusher che vendono droga liberamente. I quali mi hanno ricordato le bancarelle delle sigarette a Napoli o le vele di Scampia.

Giusto comunque visitare Copenaghen, per quello che rappresenta. Ma chi ha visto capitali europee come Parigi, Londra o Vienna, noterà la palese differenza.

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.