Crea sito

IL TRISTE NATALE DEGLI ITALIANI

LE TASSE E I MUTUI FRENERANNO I CONSUMI NELLE FESTIVITA’ NATALIZIE
Il Natale 2012 sarà ancora più triste di quello dello scorso anno, che già fece registrare un calo. In totale, gli italiani spenderanno 36,8 miliardi di euro: il 3% in meno rispetto al 2011, quando ne spesero 38. In calo della stessa percentuale anche “l’effetto Natale”, l’insieme di spese innescate dalle festività dell’ultimo mese dell’anno: nel 2012 sarà di 10,7 miliardi, contro gli 11 del 2011.
Le principali imputate di questa recessione dei consumi sono, manco a dirlo, le tasse. Come evidenzia Facile.it, in appena un anno ogni famiglia italiana ha visto crescere dell’8,5% il peso delle proprie bollette di gas e luce. Ma a incidere molto sono anche i Mutui.

Per il 68% degli italiani sarà un Natale al risparmio – Rispetto allo scorso anno, ciò che cresce è la speranza. Come risulta dal sondaggio Confesercenti-Swg, il 54% degli italiani (era il 51% nel 2011) si affida infatti alla speranza per definire l’ormai prossimo Natale ed in tal modo cerca di contrastare gli incubi della crisi e del futuro. Le spese natalizie, quest’anno, saranno comunque al risparmio. Quasi sette italiani su dieci (il 68%) spenderanno meno dello scorso anno: il 26% punta a un risparmio del 50%, il 20% tra il 30% e il 50% e il 21% degli intervistati fino al 30%. Solo il 2% segnala di voler aumentare le spese, mentre il 30% si terrà sugli stessi livelli del 2011.
Le tredicesime “divorate” dai mutui e dai debiti La lunga recessione si riflette anche sull’utilizzo della tredicesima: cala di due miliardi la quota destinata agli acquisti (ora a 17 miliardi e 787 milioni) ed in particolare ci saranno 700 milioni di euro in meno per i regali. Una parte consistente della tredicesima, 11 miliardi e 739 milioni, andrà invece a rimpinguare i risparmi erosi dalla difficoltà economiche. Circa 12 miliardi provenienti dalle tredicesime, invece, verranno usati per far fronte ai mutui e pagare i debiti (+641 milioni sul 2011), mentre quasi 13 miliardi e mezzo saranno impiegati per affrontare le necessità della casa e della famiglia (in calo di 1 miliardo e 314 milioni).
Boom dei regali tecnologici – A Natale 2012 i gadget tecnologici sotto l’albero continueranno ad essere numerosi. Secondo il sondaggio Confesercenti-Swg, quest’anno il 27% degli italiani (il 29% tra chi percepisce la tredicesima) regalerà ad altri o acquisterà per sé un prodotto Hi-Tech: una quota inferiore solo di un punto percentuale a quella registrata nel 2011 (28%). La maggior parte dei regali sarà costituita da accessori per computer.
(Fonte: Tgcom24)

0 Risposte a “IL TRISTE NATALE DEGLI ITALIANI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.