Instagram, come vedere chi ha salvato nostre foto

Tempo di lettura:   4 minuti

Come vedere chi ha salvato le nostre foto su Instagram? Se lo chiedono in tanti tra il circa miliardo e mezzo di utenti che utilizzano questa app per pubblicare le proprie foto. Soprattutto le donne, timorose che le proprie foto pubblicate su Instagram, soprattutto in costume o abiti succinti, finiscano nell’archivio di qualche depravato.

A partire dal 2014, anno in cui la app è stata rilevata dal patron di Facebook, proprio come l’altra app rilevata da quest’ultimo, ha registrato una crescita notevole. Soprattutto perché Instagram ha continuato ad offrire nuovi servizi utili e gradevoli agli utenti. Tanto che gli Under 24 hanno finito in larga parte di preferire questa app proprio a Facebook. I tempi cambiano, anche per quanto riguarda la moda delle app.

L’applicazione web, sviluppata da Kevin Systrom e Mike Krieger, è stata lanciata il 6 ottobre 2010 inizialmente disponibile solo su iOS poi divenuta compatibile con qualsiasi iPhone, iPad o iPod touch avente iOS 3.1.2 o superiore. Nel 2012 è arrivata su Android, l’anno dopo su Windows Phone. Mentre nel 2016 è stata pubblicata l’App anche per tablet PC Windows 10.

In Italia, al giugno 2017, era usata da 14 milioni di utenti ogni mese. Essendo passato oltre un anno, sicuramente si è aggiunto qualche altro milione di utenti.

Ma torniamo alla domanda di partenza: come vedere su Instagram chi ha salvato le nostre foto? E’ possibile vedere su Instagram chi ha salvato le nostre foto? Vediamolo di seguito.

Come vedere su Instagram chi ha salvato nostre foto

Come vedere su Instagram chi ha salvato le nostre foto? E’ possibile vedere su Instagram chi ha salvato le nostre foto? Dispiace deludervi, ma non è possibile vedere chi ha salvato le nostre foto su Instagram. La app ha deciso di lasciare privato questo dato. Infatti, ogni qualvolta salviamo una foto, ci viene detto che solo noi sapremo di averlo fatto. E’ un po’ come la questione delle visite al nostro profilo su Facebook, che è sempre rimasto un dato privato. Malgrado ogni tanto qualche burlone, per beccare click, abbia sbandierato metodi fantomatici per poterlo sapere.

Detto ciò, in compenso, è possibile conoscere molti dati statistici sulle proprie foto postate su Instagram. Il che è possibile farlo effettuando il passaggio alla versione aziendale del social network. Tra questi vi sarà anche un numero di riferimento per le persone che hanno salvato l’immagine che hai pubblicato. Perlomeno, sapremo se una foto ha avuto un successo.

Tutti i passaggi sono descritti sul sito del mitico Salvatore Aranzulla, che spiega passo passo cosa fare.

Instagram, come scoprire chi ha salvato nostre foto

instagram come vedere chi salva foto

Ancora delusi del fatto che la risposta a come scoprire su Instagram chi ha salvato nostre foto e se è possibile scoprire su Instagram chi ha salvato le nostre foto, sia un no? Consolatevi col fatto che col metodo suggerito da Aranzulla, potrete vedere alla voce Follower nel periodo mostra la crescita dei tuoi follower negli ultimi 7 giorni; la voce Copertura nel periodo mostra l’andamento dei post da te pubblicati negli ultimi 7 giorni.

Alla voce Azioni, invece, verrà mostrato un numero che fa riferimento alle azioni complessive che le persone hanno eseguito su tuo account e troverai anche la voce Visite al profilo che mostra le visualizzazioni che il tuo account ha avuto negli ultimi 7 giorni.

Con uno swipe verso il basso potrai poi vedere la sezione Suggeriti e la dicitura Copertura e Impression relativa la tuo profilo. La Copertura indica il numero di account che hai raggiunto mentre le Impression indicando quante volte sono stati visualizzati i contenuti multimediali da te creati.

Più sotto, alla voce Follower puoi analizzare alcuni dati che fanno riferimento al tuo profilo Instagram come per esempio fascia di età, sesso e luoghi geografici di appartenenza. Puoi vedere maggiori dettagli di questa sezione facendo tap sulla voce Altro.

Alla sezione Media e promozioni trovi invece le diciture Post e Storie tramite le quali potrai poi vedere le visualizzazioni complessive tuoi post più popolari e delle ultime storie realizzate.

Se invece desideri soltanto vedere le statistiche delle immagini pubblicate e scoprire quante persone hanno salvato la foto tramite l’apposito pulsante di Instagram, fai tap su una foto che hai pubblicato e, in corrispondenza del pulsante Promuovi, fa tap sulla voce Visualizza dati di Insight.

Il simbolo del cuore indica il numero di mi piace che l’immagine in questione ha ricevuto e serve per misurare quindi l’interazione con la stessa come anche per il simbolo della nuvoletta che indica il numero di commenti che la foto ha avuto.

Il simbolo del segnalibro rappresenta il numero delle volte in cui il post sarà stato salvato nelle raccolte di Instagram. Ed è proprio questo che ci dice quante persone hanno salvato le nostre foto su Instagram. Purtroppo però non possiamo sapere chi.

Molti interessanti sono invece la voce Azioni misura il numero totale di azioni che il post ha generato; mentre la voce Visite sul profilo indica il numero di persone che, “catturate” dal contenuto da te pubblicato, hanno visualizzato il tuo profilo.

Vi sono poi le diciture Follower, Copertura e Impression le quali rappresentano rispettivamente il numero di follower ottenuto in seguito alla pubblicazione di quel contenuto, il numero di account unici che hanno visto l’immagine e il numero totale di volte in cui il post è stato visualizzato.

Va infine detto che tutte queste statistiche sono visualizzabili solo se la foto su Instagram postata avrà raggiunto un certo numero di visite. Inoltre, tali statistiche non sono visualizzabili per foto e video pubblicate sulla app precedentemente al passaggio all’account aziendale.

Precedente Petrolio, nuovo aumento in arrivo: quanto ci costerà tra benzina e bollette Successivo Insonnia, i cibi da evitare la sera

Un commento su “Instagram, come vedere chi ha salvato nostre foto

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.