LA NAPOLI PERBENE PIANGE OTTAVIO ORO

TENENTE COLONNELLO SCOMPARSO A SOLI 41 ANNI. HA COMBATTUTO L’ALA STRAGISTA DEI CASALESI
Qualche giorno fa ci ha lasciati Ottavio Oro, Tenente Colonnello dei Carabinieri in servizio alla Dia di Napoli. Aveva solo 41 anni. Ad ucciderlo un tumore al cervello, che credeva di aver guarito dopo un’operazione.

LA GUERRA AI CASALESI – Come Capitano, Ottavio Oro (napoletano d’origine) aveva comandato la Compagnia di Aversa, per poi passare da Maggiore al comando del Reparto Operativo ed assumere infine l’ultimo incarico da Tenente Colonnello alla Direzione Investigativa Antimafia di Napoli. Si era formato alla Scuola Militare Nunziatella, ed aveva continuato gli studi all’Accademia Militare di Modena ed alla Scuola Ufficiali di Roma.
Fra le tante attività investigative condotte personalmente sempre alla testa dei propri Carabinieri, spiccano certamente i numerosissimi arresti di affiliati al clan dei Casalesi ed in particolare gli arresti, al comando del Reparto Operativo, dei cosiddetti “stragisti” tra cui spiccano quelli del killer stragista dei Casalesi Giuseppe Setola e dei suoi uomini.
Dove Setola e soci non sono riusciti, ce l’ha fatta un dannato tumore a porre fine alla sua vita. Privando di un militare dalle belle speranze una terra che ne ha sempre meno.
(Fonte: Il Mattino)
Precedente BISACCIA, LA LINEA SOTTILE TRA PUGLIA E CAMPANIA Successivo ANVERSA, DALLA GLORIA BREVE MA INTENSA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.