L’amica geniale, quel dramma che ha colpito l’attrice protagonista

Tempo di lettura:   2 minuti

Martedì sera sono andate in onda su RaiUno le prime due puntate della Fiction L’amica geniale. Ed è stato un grande successo. Come riporta LaRepubblica, il debutto è stato di oltre 7 milioni di telespettatori, pari al 29.3% di share. La serie-evento diretta da Saverio Costanzo e tratta dal bestseller di Elena Ferrante ha raccolto ieri nei primi due episodi una media di 7 milioni 92 mila spettatori.

Le prime due puntate della maxi produzione, realizzata da Lorenzo Mieli e da Marco Gianani per Wildside e da Domenico Procacci per Fandango, in collaborazione con Rai Fiction, HBO Entertainment e TimVision, hanno raccontato i primi anni dell’amicizia tra Lila e Lenù, interpretate da bambine dalle sorprendenti Ludovica Nasti ed Elisa del Genio. Compagne e rivali nella Napoli degli anni Cinquanta, tra riti di iniziazione, speranze, voglia di crescita e fuga dalla ferocia del rione.

Per capire la portata del successo, basta pensare che il commissario Montalbano ha raggiunto cifre-record oltre il 45,1% di share, con l’episodio più visto di sempre, intitolato La giorstra degli scambi, vista da ben 11 milioni e 386mila spettatori.

Una delle due attrici protagoniste, Ludovica Nasti, ha vissuto già un dramma malgrado la giovanissima età. Ecco di cosa si tratta.

Il dramma di Ludovica Nasti, che ha sconfitto la Leucemia

l'amica geniale protagoniste

Come riporta Il Corriere della sera, la bambina protagonista della fiction ispirata al romanzo di Elena Ferrante ha 12 anni, e se sul piccolo schermo l’abbiamo vista accanto a Elisa Del Genio, nei panni di Lila Cerullo, nella vita ha già dovuto combattere una battaglia molto difficile. E l’ha vinta.

Ludovica infatti dai cinque ai dieci anni ha dovuto combattere contro la leucemia:

«Abbiamo sofferto e avuto paura, ma è stata proprio lei a darci coraggio: in ospedale era diventata la mascotte del reparto. Mia figlia ha affrontato anche gli esami dolorosi come una guerriera, per questo non abbiamo più paura di nulla. Siamo grati alla vita anche solo di aprire gli occhi ogni mattina, tutto il resto si risolverà » ha detto la mamma Stefania in un’intervista a «Oggi».

E Ludovica ha confessato: «Mi sono arrabbiata quando ho dovuto tagliare i capelli perché sono stata calva per tanto tempo e finalmente avevo i capelli lunghi» ha detto.

Mamma Stefania, del coraggio della figlia, ha parlato anche in tv a «Vieni da me»:

«Non ho mai menzionato la parola leucemia, l’ho sempre chiamata percorso – ha spiegato – Mia figlia mi ha insegnato tanto». Ludovica Nasti, originaria di Pozzuoli, ha due fratelli, ha già lavorato come modella ma questa è la sua prima esperienza da attrice: «Prima del film – ha spiegato – volevo fare la calciatrice o la ballerina hip hop».

Precedente Wanda Nara, chi è e dove trovare foto della avvenente manager Successivo Torna crisi tra Russia e Ucraina: cosa rischia Italia

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.