Crea sito

Malmo, cosa vedere dove è nato il più grande attaccante di tutti i tempi

Malmo è una città svedese di 316.810 abitanti, situata nella parte più meridionale della Svezia. E’ la terza città della nazione per dimensioni e numero di abitanti.

Dal 1º luglio 2000, è collegata con la capitale danese Copenaghen tramite il ponte sullo stretto di Öresund. Si tratta di un’autostrada a quattro corsie e due binari ferroviari. La lunghezza totale è di circa 16 km e la sua percorrenza regala un suggestivo viaggio sul mare.

Il suo nome originale era Malmhaug, che significa “mucchio di ghiaia“.

Vediamo qual è la storia di Malmo e cosa vedere a Malmo

Malmo storia

malmo cosa vedere

Qual è la storia di Malmö? Si ritiene che la città sia stata fondata nel 1275 come un molo fortificato per traghetti di proprietà dell’arcivescovo di Lund. Per secoli fu la seconda città della Danimarca, solo dopo Copenaghen.

Nel XV secolo, Malmö divenne una delle più grandi e trafficate città della Danimarca, raggiungendo una popolazione di circa 5.000 abitanti. Divenne poi una delle più importanti città dello stretto di Öresund quando la Lega anseatica cominciò ad utilizzarla come mercato, soprattutto per la pesca dell’aringa.

Nel 1434, una nuova cittadella venne costruita nella costa a sud della città. Questa fortezza, conosciuta oggi come Malmöhus, ha assunto l’aspetto attuale a metà del XVI secolo. Diverse fortificazioni vennero poi costruite, facendo di Malmö la città più fortificata della Svezia, ma ad oggi l’unica rimasta è la Malmöhus.

Malmö fu una delle prime città in Scandinavia a convertirsi completamente al luteranesimo negli anni ‘20 del 1500.

Nel XVII secolo, Malmö e tutta la Scania divennero amministrativamente della Svezia, grazie al trattato di Roskilde firmato nel 1658 che pose fine alla guerra tra i due Paesi.

Ad inizio ‘700, complici le guerre volute da Carlo XVIII e la peste nera, la popolazione scese da 2300 a 1500. Il numero di abitanti registrò un nuovo slancio grazie alla realizzazione di un porto moderno alla fine del secolo. Raggiunse così le 38mila unità. Importante fu anche la realizzazione della ferrovia statale, che consentì alla città una sensibile industrializzazione.

Nel 1870, Malmö divenne la terza città più popolata della Svezia. Nel 1900, Malmö rafforzò questa posizione raggiungendo i 60.000 abitanti.

La città ha continuato ad espandersi per tutta la prima metà del secolo. Il distretto industriale più importante era costituito dai cantieri navali di Kockums. Tuttavia, dagli anni ‘70 la Svezia ha conosciuto una recessione che colpì soprattutto il settore industriale. Il che portò ad una accentuata disoccupazione nella città. La situazione economica è migliorata dalla seconda metà degli anni ‘90.

Oggi la città sta vivendo una transizione tra un passato industriale e un futuro che punta sull’istruzione e sull’educazione universitaria di alto livello. Vecchie industrie sono state sostituite da investimenti in nuove tecnologie e programmi di riqualificazione: l’Università di Malmö, fondata nel 1998 conta più di 20.000 iscritti (2006-07).

I settori commerciali più sviluppati sono la logistica, il commercio, le costruzioni e il mercato degli immobili. È presente anche un buon numero di compagnie nel campo medico, delle biotecnologie, delle tecnologie per l’ambiente, dell’Information Technology e dei media digitali.

Girando la città, non si può non notare che sia un cantiere aperto.

Malmo cosa vedere

statua ibrahimovic malmo foto

 

Cosa vedere a Malmo? Queste le attrazioni principali:

  • Chiesa di San Pietro
  • Canale
  • Municipio
  • Moschea
  • Chiesa di San Paolo
  • Chiesa di San Giovanni
  • Malmö Stadion
  • Casinò Cosmopol
  • Sculture in bronzo nel centro
  • Biblioteca
  • Turning Torso
  • Statua di Zlatan Ibrahimovic

Malmo opinioni

malmo turning torso

Quali sono le opinioni su Malmo? Quali sono le recensioni su Malmo? Sinceramente, ho voluto visitare questa città soprattutto per la statua di Ibrahimovic in bronzo. Realizzata nell’ottobre 2019 e bruciata qualche giorno fa. Calciatore che ritengo il più grande attaccante di tutti i tempi, per la completezza atletica e tecnica. Certo, resta il cruccio di non aver vinto mai la Champions league, né nulla con la nazionale. Ma ciò è una macchia anche sulla carriera di calciatori più lodati come Cristiano Ronaldo o Lionel Messi.

Ma anche per il vantaggio di visitare una seconda nazione, oltre la Danimarca. Data la vicinanza con Copenaghen.

Per il resto, la città ha poco da offrire. Il centro storico è alquanto scarno, mentre il Tourning Torso, il grattacielo dalla forma attorcigliata, era per metà avvolto dalla nebbia. In effetti, il tempo brutto, tra pioggia e foschia, ha reso Malmo ai nostri occhi ancora più brutta di quella che è.

Dunque, conviene visitarla se soggiornate più giorni a Copenaghen e vi va una visita giornaliera alternativa. Potreste anche approfittarne per attraversare il ponte di 16 Km sul mare che divide le due città.

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.