Mandia, piccola città eterna

Mandia è una frazione del comune di Ascea, in provincia di Salerno. Conta meno di trecento abitanti (prevalentemente anziani) e si trova 510 metri s.l.m.
Borgo circondato da due fiumi che confluiscono nell’Alento, è immerso nella macchia mediterranea, negli olivi secolari di alto fusto e nei castagneti. In zona è famosa per i “tabbaccuogni”, fagioli marroni trovabili solo qui; ma anche per castagne e funghi. Abbondante anche di sorgenti, dall’acqua sempre potabile.
Tra i siti d’interesse vanno annoverati la Cappella della Vergine del Principio e la Chiesa dedicata a San Giovanni Battista.
Consigliata per chi vuole godere del mare del Cilento ma soggiornando in un posto tranquillo e fresco anche le sere d’estate.
Precedente Come avevo previsto, Tsipras si è rivelato un bluff: ha accettato la Troika e ha svenduto alla Germania Successivo Catona, piccolo borgo con panorama irlandese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.