Mondiali, Italia potrebbe essere ripescata: ecco in quale caso

Ormai tutti saprete che la nazionale italiana non parteciperà ai prossimi mondiali di calcio Russia 2018. Eliminata dalla Svezia dopo un 1-0 dell’andata e uno 0-0 del ritorno. Non accadeva da sessant’anni, quando ad eliminarci fu la Corea del Nord. Il Paese del paffuto dittatore che oggi lancia missili come stesse giocando ad un videogame. Un flop clamoroso, frutto di una catena di scelte sbagliate. A partire da Carlo Tavecchio come Presidente della FIGC, che a sua volta ha scelto Giampiero Ventura come CT (sebbene occorra ammettere che i Big si siano tutti rifiutati, vuoi per una questione di prestigio, vuoi per una questione economica), che a sua volta ha sbagliato completamente la formazione. Ovviamente nessuno si è dimesso, con Ventura che ha atteso il licenziamento per non perdere la restante parte del suo contratto. Giustamente, dopo quella figuraccia, perché non dover ricevere un compenso?

La sua chiamata a tecnico della Nazionale mi è sembrata simile a quella ricevuta da Lino Banfi nei panni di Oronzo Canà. Quando seppe dalla Tv che la neopromossa Longobarda lo avesse scelto. La figuraccia è stata irrimediabile, alla quale bisogna aggiungere quella dei tifosi italiani che hanno fischiato l’inno svedese. Come irrimediabili sono stati gli sfottò sul web. Per molti l’eliminazione dell’Italia rappresenta uno choc, dato che i mondiali si disputano ogni 4 anni. Per altri, come me, la notizia non fa né caldo né freddo. L’unica e ultima volta che ho tifato davvero per l’Italia è stata a Usa ‘94. Poi un po’ a Francia ‘98. Poi via via il nerazzurro ha prevalso completamente sull’azzurro. Schifato come sono dall’Italia in generale e dal calcio italiano pure.

Ma detto questo, non bisogna ancora disperare. Ci sarebbe una possibilità per vedere l’Italia in Russia. Vediamo quale.

Mondiali Russia 2018: Italia ripescata in quale caso

Come riporta Virgilio, l’Italia per andare ai mondiali potrebbe appellarsi all’articolo 7 del regolamento ufficiale della Fifa. Il quale recita:

“Qualora un’associazione (delle 32 qualificate) si ritiri o sia esclusa dalla gara, il comitato organizzatore della FIFA deciderà sulla questione a propria discrezione e prenderà qualsiasi azione ritenuta necessaria. Il comitato organizzatore della FIFA può in particolare decidere di sostituire l’associazione in questione con un’altra associazione”.

ventura nazionaleLa decisione sarebbe così totalmente discrezionale, e l’Italia, che può vantare quattro titoli mondiali ed è la migliore seconda dei 9 gruppi europei a non essere qualificata, sarebbe probabilmente la favorita in caso di una sostituzione.

E quindi? Come potrebbe essere ripescata l’Italia ai mondiali Russia 2018? dato che ai prossimi mondiali ci andranno Paesi come Nigeria, Iran, Senegal, Egitto, Arabia Saudita e Corea del Sud, in molti non escludono che uno di questi Paesi potrebbe finire in guerra. O comunque colto da pesanti instabilità sociali e politiche che lo costringano a ritirarsi dal mondiale Russia 2018.

Italia ripescata ai Mondiali: quel precedente che lascia sperare

mondiali russia 2018 logoIpotesi inverosimile? Forse. Tuttavia, la variegata storia del calcio ci ha già regalato un precedente: quando agli Europei del 1992 la Danimarca sostituì la Jugoslavia lacerata dalla guerra e vinse gli Europei. Del resto, proprio in queste ore, lo Zimbabwe è stato colto da un colpo di Stato. Ma purtroppo per noi non partecipa al mondiale…

Precedente Scoperti 7 nuovi vulcani sottomarini nel Tirreno: ecco dove e quali pericoli comportano Successivo Van Gogh, scoperta cavalletta intrappolata in un suo dipinto da 128 anni: il video

Un commento su “Mondiali, Italia potrebbe essere ripescata: ecco in quale caso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.