Morte Novello Novelli, l’accusa pesante della figlia a Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni

Tempo di lettura:   4 minuti

Il simpaticissimo attore “toscanaccio” Novello Novelli si è spento in questi giorni a 86 anni (ne avrebbe compiuti 87 il prossimo 2 marzo). Forse il nome non vi dirà molto, ma il suo volto sicuramente sì. Interpretava sempre ruoli da vecchio toscanaccio puro, simpatico, con la sua “c” omessa e la sua proverbiale saggezza popolare. Lo abbiamo visto nei film di e con Francesco Nuti negli anni ‘80, mentre negli anni ‘90 in film come Miracolo Italiano o in quelli di Leonardo Pieraccioni.

Tanti gli attestati di stima sui Social da parte di quanti lo hanno conosciuto e ci hanno lavorato. Non ha mancato di ringraziarli la figlia Grazia Novelli, non risparmiando però al contempo frecciatine per due volti noti suoi conterranei: Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni. Ecco l’accusa della figlia.

Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni non si facevano più sentire con Novelli da 10 anni

conti pieraccioni

Come riporta Libero, questa la dichiarazione di Grazia Novelli:

“Ringraziamo le tantissime persone sincere che hanno portato la loro partecipazione. Ringraziamo un po’ meno le persone come il signor Pieraccioni e il signor Conti”.

A darne notizia sui social erano stati, tra gli altri, proprio Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni, che avevano condiviso con lui tante serate e feste sui palchi della Toscana. Perchè la figlia di Novello Novelli ce l’ha tanto con loro? Perché Conti e Pieraccioni (che aveva voluto Novelli anche nel suo più grande successo, Il ciclone) “non si sono fatti più sentire da un decennio (neanche ieri) ma hanno diffuso senza alcun diritto una notizia che avremmo gradito mantenere il più possibile riservata“.

Quindi, ormai all’apice della loro carriera, non si sono più interessanti di Novelli. Ma ne hanno riportato per primi la notizia sui Social malgrado il disappunto della famiglia. Quando si dice che il successo cambia…

La carriera di Novello Novelli

novello novelli

Novello Novelli, all’anagrafe Novellantonio Novelli è nato a Poggibonsi il 2 marzo 1930 e ivi morto il 10 gennaio di quest’anno. E’ stato un attore e impresario teatrale italiano.

Dopo aver lavorato come geometra, si dedicò allo spettacolo come impresario dei fratelli Mario e Pippo Santonastaso, coi quali girò tutta Italia. Debuttò come attore cinematografico nel film Ad ovest di Paperino, del 1981, dopo una lunga presenza all’interno del Teatro Metastasio. Finì er lavorare con i corregionali Alessandro Benvenuti, Francesco Nuti, Athina Cenci, Ornella Muti, Leonardo Pieraccioni, Massimo Ceccherini, Alessandro Paci e il cantautore Fabrizio Venturi.

Era uno dei soci fondatori della Fondazione dei Maledetti Toscani, oltre che allenatore dell’omonima squadra di calcio.

Novello Novelli filmografia

novelli nuti

Ecco la filmografia di Novello Novelli, ripresa da Wikipedia:

• Ad ovest di Paperino, accreditato come Novellantonio Novelli, regia di Alessandro Benvenuti (1981)
• Madonna che silenzio c’è stasera, accreditato come Novellantonio Novelli, regia di Maurizio Ponzi (1982)
• Io, Chiara e lo Scuro, accreditato come Novellantonio Novelli, regia di Maurizio Ponzi (1983)
• Son contento, regia di Maurizio Ponzi (1983)
• Casablanca, Casablanca, regia di Francesco Nuti (1985)
• Tutta colpa del paradiso, regia di Francesco Nuti (1985)
• Stregati, regia di Francesco Nuti (1986)
• Noi uomini duri, regia di Maurizio Ponzi (1987)
• Maramao, regia di Giovanni Veronesi (1987)
• Caruso Pascoski di padre polacco, regia di Francesco Nuti (1988)
• Piccole stelle, regia di Nicola Di Francescantonio (1988)
• Delitti e profumi, regia di Vittorio De Sisti (1988)
• Musica per vecchi animali, regia di Umberto Angelucci e Stefano Benni (1989)
• Willy Signori e vengo da lontano, regia di Francesco Nuti (1989)
• Benvenuti in casa Gori, regia di Alessandro Benvenuti (1990)
• Zitti e mosca, regia di Alessandro Benvenuti (1991)
• Allullo Drom – L’anima zingara, regia di Tonino Zangardi (1992)
• Amami, regia di Bruno Colella (1993)
• Bonus Malus, regia di Vito Zagarrio (1993)
• Caino e Caino, regia di Alessandro Benvenuti (1993)
• Miracolo italiano, regia di Enrico Oldoini (1994)
• OcchioPinocchio, regia di Francesco Nuti (1994)
• Cari fottutissimi amici, regia di Mario Monicelli (1994)
• Noce di cocco, regia di Marco Frosini (1995)
• Albergo Roma, regia di Ugo Chiti (1996)
• Ritorno a casa Gori, regia di Alessandro Benvenuti (1996)
• Gli inaffidabili, regia di Jerry Calà (1997)
• Il signor Quindicipalle, regia di Francesco Nuti (1998)
• I volontari, regia di Domenico Costanzo (1998)
• Io amo Andrea, regia di Francesco Nuti (2000)
• Un altr’anno e poi cresco, regia di Federico Di Cicilia (2001)
• La mia vita a stelle e strisce, regia di Massimo Ceccherini (2003)
• La mia squadra del cuore, regia di Domenico Costanzo e Giuseppe Ferlito (2003)
• Cenci in Cina, regia di Marco Limberti (2009)
• Ridere fino a volare, regia di Adamo Antonacci (2012)
• Una vita in gioco, regia di Fabio Quatela (2012)
• Sarebbe stato facile, regia di Graziano Salvadori (2013)
• Uscio e bottega, regia di Marco Daffra (2014)

Tante anche le serie Tv in cui ha partecipato, tra cui le ultime due di successo Don Matteo e I Cesaroni.

Precedente Santoro, che flop all’esordio: i numeri imbarazzanti dell’ex Re dei Talk show Successivo Di Trump si parla solo per gaffe: ma grazie a sua riforma fiscale Fiat assume 2500 persone

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.