Salerno-Reggio Calabria terminata: perché è la solita bufala

Cosa ne pensi?

Quando lo scorso febbraio Matteo Renzi ha annunciato che la Salerno-Reggio Calabria sarebbe stata terminata il 22 dicembre 2016, oltre a una risata spontanea scappata come a tanti, mi è venuta anche una battuta spontanea. E cioè, più che terminata, la Salerno-Reggio Calabria andrebbe rifatta. Perché, ammesso anche che i cantieri ancora aperti fossero terminati, vari sono i punti da risistemare. Del resto, un parto durato cinquant’anni, è lungo per tutti. Sul sito web dell’Anas è comparso anche il countdown con i giorni, le ore, i minuti e i secondi che mancavano all’ora X. E in più, una trentina di pagine con la storia dell’arteria, foto e video dell’avanzamento dei lavori.

In effetti, ieri i cantieri ancora aperti sono stati conclusi e una rappresentanza del Governo se l’è percorsa tutta per dimostrare che la Salerno-Reggio Calabria è stata finalmente terminata. Gentiloni ha pure scomodato una battuta di Troisi: “Scusate il ritardo”. Non vi sorprenderà però sapere che in realtà anche questa è una bufala. Vediamo perché.

Salerno-Reggio Calabria terminata: perché è una bufala

Linkiesta riporta le parole di Antonio Di Franco, segretario nazionale Fillea Cgil:

«Finiranno i lavori dei cantieri in esecuzione, ma la Salerno-Reggio Calabria non sarà ancora terminata. Sono previsti ancora interventi strutturali di messa in sicurezza su 58 chilometri, che porteranno altri cantieri importanti».

salerno-reggio calabria terminataMa a dirlo è pure la stessa Anas. In tre tratti – tra Morano e Firmo, tra Cosenza e Altilia, e tra Pizzo Calabro e Sant’Onofrio – restano ancora 58 chilometri che necessitano di «rifacimento profondo della pavimentazione, risanamento viadotti, posa in opera di nuove barriere di sicurezza, nuovi impianti di illuminazione e tecnologici, nuova segnaletica». E bisognerà pure spenderci un bel po’ di soldi: oltre un miliardo di euro, già peraltro interamente finanziato. E in alcuni tratti, come quello di Altilia, è anche prevista la costruzione di una nuova carreggiata che affiancherà l’autostrada esistente, come una «corsia di arrampicamento» per i veicoli pesanti.

ALTRO CHE SALERNO REGGIO CALABRIA, LA TIRRENICA È INCOMPIUTA DA 48 ANNI

Salerno-Reggio Calabria, come stanno le cose

salerno-reggio calabria come è oggiIl tratto tra Cosenza e Altilia è un territorio a grosso rischio di dissesto idrogeologico, dove ancora oggi (e anche dopo il 22 dicembre) si cammina a lungo su una singola corsia, tra alti viadotti e versanti pericolosi. Una strozzatura al centro della Calabria che nel 2009 franò a causa delle forti piogge, provocando due morti e tre feriti. Qui, quando piove o grandina, ancora tutti tremano. E sulla corsia unica si creano lunghe code. È questa la strada che dall’aeroporto internazionale di Lamezia porta all’Università della Calabria e agli uffici regionali.

Qui il post dove ripercorro la tormentata storia della Salerno Reggio Calabria.

Precedente Chiude OKNOtizie, quali sono le valide alternative Successivo Anche Poletti si iscrive all’elenco dei Ministri che offendono i giovani italiani, intanto il figlio…

Lascia un commento

*