Per chi tifano i calciatori? Ecco il sorprendente elenco

Spesso viene spontaneo chiederci: ma per chi tifano i calciatori? Sono finiti proprio nella loro squadra del cuore? Si impegnano meno quando giocano contro di essa? Se per gli allenatori è difficile saperlo, in quanto non lo lasciano trapelare, dicendo al massimo la squadra che tifavano da bambini (in fondo la loro prima squadra diventa quella da cui sono stipendiati), i calciatori si lasciano un po’ più andare. Vediamo di seguito per quale squadra tifano i calciatori e gli ex calciatori. Non mancano sorprese, visto che alcuni sono diventati famosi proprio nelle fila delle loro acerrime rivali.

Per chi tifa Ciro Immobile

In molti tifosi del Napoli resteranno delusi, ma come riporta FoxSport, Ciro Immobile, esploso nel Pescara di Zeman insieme a Insigne e Verratti, poi fattosi valere a Genoa, Torino, e meno in Borussia Dortmund e Siviglia, ed ora alla Lazio, tifa per la Juventus.

Per chi tifa Andrea Pirlo

Andrea Pirlo è interista. E ciò accresce il rammarico della società nerazzurra, che lo diede via a soli 21 anni proprio ai cugini del Milan. Poi rinacque alla Juventus. Ora gioca in America con la maglia dei New York City.

Per chi tifa Totti e De Rossi

tottiNessuna sorpresa per Francesco Totti e Daniele De Rossi, giallorossi da sempre. Da un ventennio capitano e vicecapitano della Roma.

Per chi tifa Gianluigi Buffon

Niente Parma o Juventus. Gigi Buffon tifa da sempre per il Genoa. Partiva da Carrara per andare nella Gradinata Nord del Ferraris con lo zio Giampiero, genovese e tifoso rossoblù. Nel 2007 confidò al suo procuratore Silvano Martina di voler chiudere la carriera coi rossoblù, anche gratis. Ormai manca poco per scoprire se esaudirà questo desiderio. In realtà Buffon tifa anche per due squadre straniere: il Borussia Moenchengladbach in Germania e il West Ham in Inghilterra.

Per chi tifa Mario Balotelli

E qui il mistero non c’è. Grazie a Striscia la notizia. Già dai tempi in cui esordì in Serie A con la maglia dell’Inter, Super Mario non ha mai nascosto la sua passione per l’altra squadra di Milano. Girava addirittura voce che sotto ai calzini nerazzurri che doveva indossare da contratto, Mario ne nascondesse altri rossoneri. Peccato solo che gli anni col Diavolo non siano stati esaltanti come sognava da bambino, ma chissà che il futuro non gli riservi un’altra occasione. Anzi, magari ci sarà occasione per indossare un’altra divisa a cui è particolarmente affezionato: quella rosa del Palermo, sua città natale.

Per chi tifa Marco Verratti

Il gioiello del centrocampo Azzurro e dei francesi del PSG Marco Verratti non ha mai nascosto la sua fede bianconera. Il suo amore per il Pescara, la squadra della sua città e che l’ha fatto esordire nel calcio che conta, non è in discussione, ma la Juventus è un’altra cosa. Riuscirà a coronare il sogno di indossare la numero 10 che fu di Platini e Del Piero? Anche se per le sue caratteristiche, sembra più l’erede di Andrea Pirlo.

Per chi tifa Alessio Romagnoli

Dopo due stagioni alla Roma e una in prestito a Genova sponda Sampdoria, è approdato al Milan nel 2015 a titolo definitivo: i rossoneri per lui hanno sborsato 25 milioni di euro. Alessio Romagnoli, nato a Anzio nel 1995, nel cuore ha i colori biancocelesti della Lazio. In effetti, fisicamente e tecnicamente, potrebbe prendere l’eredità di Alessandro Nesta.

Per chi tifa Cristiano Ronaldo

Probabilmente già ai quei tempi Cristiano Ronaldo pensava solo al Real Madrid. Se però da ragazzino gli aveste chiesto chi preferiva tra Sporting e Benfica, il futuro pluri Pallone d’Oro non avrebbe esitato a rispondere Benfica, seppur con indosso la maglia della storica rivale.

Per chi tifa Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne ha coronato il suo sogno. Da sempre tifoso del Napoli, dopo essere esploso nel Pescara di Zeman, sta vestendo in maniera gloriosa la maglia azzurra.

Per chi tifa Edin Dzeko

Quest’anno Dzeko è finalmente riuscito a far sorridere i suoi tifosi romanisti. Ma il sogno dell’attaccante bosniaco da bambino era di far urlare di gioia i fan di un’altra squadra italiana. Qualche ipotesi? Proprio così, le fantastiche vittorie del Milan negli anni ’90 hanno conquistato anche l’est Europa.

Per chi tifa Claudio Marchisio

Anche Claudio Marchisio ha coronato il suo sogno, essendo juventino fin da bambino. Suo figlio, invece, tifa per il Torino. Per un derby tutto in famiglia.

Per chi tifa Antonio Candreva

Diversa la storia per Antonio Candreva. Romanista, è esploso nel calcio che conta nelle fila della Lazio. Ora milita nell’Inter.

Per chi tifa Zlatan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic si dichiarò interista fin da bambino, quando si trasferì a Milano dopo l’esperienza in bianconero. Sarà anche vero, ma c’è da ammettere che poi l’attaccante svedese ha manifestato amore per ogni squadra dove ha giocato, non esclusa la rivale cittadina rossonera del club di cui si professava estimatore.

Per chi tifa Pippo Inzaghi

Veniamo ora agli ex calciatori. Per fortuna dei tifosi milanisti, i sogni di Pippo Inzaghi non sono andati per il verso in cui il calciatore sperava da bambino. Il miglior marcatore italiano della storia della Champions League sperava di diventare il numero 9 dell’Inter.

Per chi tifa Beppe Bergomi

Incredibile ma vero, perfino lo “zio” Beppe Bergomi, prima di diventare una bandiera dell’Inter, fantasticava di diventare grande indossando la maglia a strisce rossonere. La storia è andata diversamente: dal 1979 al 1999 con il numero 2 dell’Inter stampato sulla schiena, capitano dal 1992 fino a fine carriera, 756 presenze totali, secondo solo a Javier Zanetti.

SLA, LA MALATTIA CHE UCCIDE I GIOCATORI

Per chi tifa Franco Baresi

La vicenda di Franco Baresi è una di quelle storie che continua a essere raccontata nei bar di tutta Italia. Il piccolo Franco si presenta per un provino per la sua squadra del cuore ma viene scartato perché troppo gracile. Inutile sottolineare quanto quel rifiuto debba essere stato fondamentale per la sua carriera, dandogli probabilmente la spinta per diventare uno dei giocatori più amati dalla tifoseria rossonera.

Per chi tifa Paolo Maldini

Ancora un capitano rossonero. Fa ancora più scalpore pensare che qualcuno diventato una bandiera storica di una squadra, in realtà sognasse altro. Proprio così: le fantasie infantili di Maldini non erano colorate di rossonero ma di bianconero. Uno dei più forti difensori della storia milanista e del calcio, nella sua cameretta ammirava i poster di Dino Zoff e Cabrini.

Per chi tifa Roberto Mancini

Mancini era un grande tifoso della Juventus, club che per ora non ha mai allenato. Forse, per fortuna dei bianconeri.

Per chi tifa Nicola Berti

Paradossale il caso di Nick Berti, figura di spicco dell’Inter a cavallo tra gli anni ’80 e ’90. L’ala nerazzurra, diventato una bandiera molto amata dai tifosi, da bambino era…milanista.

Precedente Lo spauracchio dell’uscita di Trump da accordi su clima: perché non cambierà niente Successivo TAV di Afragola: perché è un’opera costosa inutile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.