Vinili, possiedi uno di questi 10? Valgono una fortuna

Anche nel Mondo della musica la tecnologia va avanti, e con essa, gradualmente, si è ridotta la qualità dei prodotti proposti. Proprio per effetto della velocità e della semplificazione della sua diffusione. Vinili, musicassette, Cd, Mp3. Questi ultimi a loro volta scalzati da una nuova tecnologia. I primi però sembrano essere tornati di moda, dopo essere stati considerati per almeno un ventennio “roba d’altri tempi”. E così si scopre che le loro vendite sono impennate, che gli artisti tornano a stampare i vinili in maggiore quantità, che chi li possedeva in passato si pente amaramente di averli dati via e tanti li stanno riscoprendo solo ora.

Poi ci sono quei vecchi vinili che, per un motivo o per un altro, valgono una fortuna. Quindi, se hai vinili in casa o vuoi fare una furba operazione commerciale acquistandoli a poco da chi ignora il loro valore per poi rivenderli a prezzi elevati, non resta che guardare la seguente Top 10.

Quali sono i vinili che valgono una fortuna

Vediamo quali sono i primi 10 vinili che valgono di più. A proporla è Vanity Fair, e non va considerata come una classifica.

The White Album, copia 0000001

vinili che valgono di piùIl classico dei classici e forse impossibile che finisca in un mercatino, ma non si sa mai. La copia personale di Ringo Starr, la numero 0000001 di The White Album venduta per 790.000 dollari. In effetti questo difficilmente finirà per sbaglio in un mercatino.

The Velvet Underground & Nico

Fan dei Velvet Underground se avete almeno 35.000 euro da parte non potete farvi sfuggire questo promo del 1966 di The Velvet Underground & Nico. Oltre a leggende su Andy Wharol e la Columbia Records, il disco contiene l’embrione della versione dell’album che si trova in commercio.

Gioconda De Vito / Rafael Kubelik – Bach / Mozart: Violin Concertos

Anche un po’ di musica classica entra fra i dischi più costosi. Se non siete esperti non fatevi ingannare dalle molte ristampe di Gioconda De Vito / Rafael Kubelik – Bach / Mozart: Violin Concertos, solo la prima stampa inglese del 1961 vale oltre 6.000 euro.

Caustic Window

C’è anche la musica elettronica fra i vinili più costosi. Grazie allo spericolato produttore inglese Aphex Twin e al suo Caustic Window che in versione doppio vinile test pressing vale quasi 50.000 euro e l’album è anche un grande album.

Space Oddity

space oddity album raroIl Duca Bianco ha il suo posto nell’Olimpo dei dischi più costosi. Il singolo di Space Oddity con questa copertina, non è mai uscito e si dice ce ne siano solo due copie al mondo. La quotazione può arrivare a 3500 euro.

 

Quali sono i vinili che valgono di più

Stay Away Joe

Anche per Elvis siamo di fronte ad un caso di copia unica, almento l’unica di cui si è a conoscenza. Stay Away Joe uscito nel 1967 fu stampato su un lato solo di un vinile per uso promozionale e l’unica copia di cui si abbia notizia e nella collezione personale di Elvis e vale circa 30 mila euro.

Erotica

Fra i dischi di lusso non poteva mancare Madonna e il suo Erotica. L’album del 1992 era pronto per uscire in picture disc con una foto di Madonna intenta a succhiare l’alluce di qualcuno. Uno fra i dischi più costosi usciti in Europa, che ha visto la luce per pochi attimi prima di essere ritirato dai negozi, oggi vale circa 3000 euro.

Music For Supermarkets

Accade anche che esista solo una copia di un album su vinile. Come per Music For Supermarkets che Jean Michele Jarre nel 1983 ha pubblicato in copia unica, distruggendo tutte le registrazioni in modo che rimanesse un esemplare unico. Vale oltre 30.000 euro.

Bohemian Rapsody, cofanetto del 1978

Era il 1978 e l’etichetta discografica EMI usò questo package come invito a un suo evento, includendo oltre al 45 giri di Bohemian Rapsody, anche una serie di altri gadget. Oggi vale circa 5000 euro.

God Save The Queen

God Save The Queen è stato venduto per 10.000 euro. Il singolo uscito nel 1977, in piena onda punk, fu ritirato dai negozi e divenne un oggetto raro, specialmente se in versione promozionale con la copertina dell’etichetta A&M.

Se non hai uno di questi vinili, non demordere. Potresti sempre avere in casa uno di questi Vhs o uno di questi giochi da tavolo.

Precedente La ripresa...per il culo: i dati reali dell’economia italiana al di là degli slogan di chi governa Successivo Hitler e la passione spiazzante per Biancaneve e i 7 nani: la storia poco conosciuta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.