Fonte russa autorevole: Putin malato si ritira, chi potrebbe sostituirlo

La vittoria di Donald Trump apre importanti spiragli per uno storico accordo tra Russia e Stati Uniti. Già, perché il neoeletto Presidente degli Stati Uniti d’America sembra avere un’ottima intesa con il Presidente della Federazione russa Vladimir Putin. Tuttavia, la storica collaborazione potrebbe non vedere mai la luce perché Vladimir Putin sarebbe in procinto di ritirarsi dalla politica perché malato. E preoccupato dei rapporti tra il suo paese e il resto dell’Occidente. In particolare, di quell’Europa che in questi anni lo ha avversato a colpi di sanzioni economiche. A dare lo scoop sul possibile ritiro dalla politica di Vladimir Putin è il politologo e storico russo Valery Solovei, preside dell’Istituto di Affari Esteri. Cerchiamo di scoprirne di più.

Putin si ritira perché malato: quella voce dalla Russia

putin malatoLa notizia è stata ripresa dal Daily Mail e riportata in Italia, tra gli altri, da Il Giornale. Quotidiano di proprietà, come noto, di uno degli statisti più vicini a Putin: Silvio Berlusconi. L’articolo riportante la notizia è apparso sul sito Moskovski Kosmolets, ma è stato cancellato tre ore dopo la sua pubblicazione. Il politicologo Solovei ritiene che Putin annuncerà le sue dimissioni da Presidente della Russia il mese prossimo, dicembre. E che il prossimo anno, in Russia si terranno elezioni anticipate. Vladimir Putin, ovviamente, non si ricandiderà. Nulla però si dice sulla malattia sofferta da Putin, né da parte di Valery Solovei, né del sito stesso che ha pubblicato la clamorosa notizia.

VLADIMIR PUTIN IN UN QUADRO DEL 1434? LA SORPRENDENTE IMMAGINE

Chi potrebbe sostituire Vladimir Putin malato

trump politica estera putinValery Solovei è comunque una fonte autorevole. Infatti, oltre ad aver presieduto, come detto, l’Istituto statale di Affari Esteri con sede a Mosca, ha collaborato in passato anche per l’Accademia russa delle scienze, per la Fondazione dell’ex Presidente sovietico Mikael Gorbaciov, nonché per l’istituto economico britannico London School of Economics. Solovei fa anche i nomi di chi potrebbe sostituire Putin, in possibile ritiro perché malato. In primis, ovviamente, Dmitri Medvedev, attuale Premier già Presidente tra il 2008 e il 2012. Lui e Putin, ormai da anni, si scambiano praticamente le poltrone. Con tanto di modifica alla Costituzione russa. Oppure Alexei Diumin, persona fidata di Vladimir Putin essendo stato sua guardia del corpo, nonché avendo ricoperto il ruolo di viceministro della Difesa. Attualmente, ricopre l’incarico di governatore dell’Oblast, nella Tula. Difficile immaginare una Russia senza Putin. Ma nessuno dura per sempre.

Lascia un commento

*