QUANDO GRILLO SOSTENEVA BERLUSCONI, ERA CONTRO INTERNET E GLI IMMIGRATI CLANDESTINI

STANNO EMERGENDO DIVERSI VIDEO DEL PASSATO ALQUANTO IMBARAZZANTI PER IL LEADER DEL M5S
Che Beppe Grillo sia attenzionato in modo ossessivo è fuori di dubbio. Ma in fondo se l’è cercata lui, visto che spara espressioni violente contro tutti da ormai un ventennio nei teatri, nelle piazze, sul Blog o mediante video-messaggi alla Bin Laden in Tv. Ma da politico quale ora è, di un partito che i sondaggi danno intorno al 15%, non può più permettersi un linguaggio urlato così offensivo. Utile per avere più voti e simpatie, ma poco consone per una democrazia. Oltre agli imbarazzi di questi primi 100 giorni di amministrazione a Parma, fatti di ritardi nelle nomine e primi contrasti coi grillini locali (anche nella vicina Bologna si consumò tempo fa una polemica), stanno emergendo estratti altrettanto imbarazzanti sul comico genovese. Che dal primo successo del V-day del 2007 è affetto da crescente e preoccupante megalomania. Gli estratti arrivano al 2006; per una sorta di imbarazzante passato pre-politico. Ecco i tre video che hanno fatto scalpore.

SALUTA CON FAVORE LA DISCESA IN CAMPO DI BERLUSCONI – Durante uno spettacolo del 1993, il comico genovese salutava con favore la discesa in campo del Cavaliere, affermando: “perché gli imprenditori devono pensare anche alla gente”. Strano. Lui che ha attaccato a colpi di battute sarcastiche il Psi di Craxi in tempi non sospetti, al punto da essere cacciato dalla Rai, non era consapevole che Berlusconi fosse il suo continuum, la sua creatura?
DISTRUGGE UN PC COME PROTESTA ANTI-INTERNET – In uno spettacolo a Roma del 2000, distrusse un Pc come protesta contro la tecnologia che avanza. Eppure di lì a poco ha iniziato a scoprire il potere e l’utilità del web, facendone una sua potente arma di informazione e propaganda. Chissà se chi lo voterebbe oggi era tra il pubblico…
ISTRUISCE I CARABINIERI SU COME MENARE GLI IMMIGRATI – In uno spettacolo del 2006 sembra stia tenendo un comizio leghista: suggerisce ai carabinieri che i marocchini vanno presi a schiaffi di nascosto e non in strada e per di più girando un video col cellulare.

0 commenti su “QUANDO GRILLO SOSTENEVA BERLUSCONI, ERA CONTRO INTERNET E GLI IMMIGRATI CLANDESTINI

  1. roby il said:

    Quando in parecchi si stanno cagando sotto perchè il movimento vi piallerà tutti…che bello vedervi e sentievi tremare!!!Ci vediamo in parlamento e sarà un piacere

Lascia un commento

*