Quali saranno i 30 Paesi più potenti entro il 2050: tracollo Italia, sorpresa al terzo posto

Cosa ne pensi?

Il Mondo sta cambiando velocemente e gli equilibri mondiali di oggi non sono certo quelli di cinquant’anni fa. Inoltre, la crisi economica del 2007 ha stravolto l’economia mondiale, creando una nuova gerarchia economica tra i Paesi. E come sarà entro il 2050?

L’azienda di consulenze internazionali PwC ha stilato un documento relativo alla crescita presunta entro il 2050 delle 32 più importanti economie mondiali. Vediamo dunque di seguito la classifica in ordine crescente basata sulle stime del PIL, ponderato secondo il PPP, Purchasing Power Parity. Le stime riguardanti l’Italia fanno piangere…

I Paesi più ricchi dal 32mo al 20mo posto nel 2050

Vediamo la classifica riportata da MSN. Le economie attualmente più avanzate d’Europa sono destinate a scendere di molto nella classifica 2050, soprattutto a causa di un tasso di crescita stagnante, unito all’invecchiamento della popolazione e a un lento incremento demografico.

32. Olanda

I Paesi Bassi sono il primo esempio di questa “retrocessione”, con la caduta dalla 26esima posizione delle economie più potenti nel 2016 alla 32esima nel giro di una trentina d’anni.

31 Colombia

Una popolazione costantemente in aumento unita a una crescita economica moderata: la Colombia salirà al trentesimo posto, guadagnando una posizione, nel ranking 2050.

30. Polonia

Nei prossimi decenni, le economie dell’Europa centro-orientale sono destinate a far meglio delle controparti a Occidente del continente. Per la Polonia, la crescita del PIL si dovrebbe attestare attorno ad un ottimo 4,5%; eppure, il calo dei nuovi nati non permetterebbe al Paese di andare oltre la trentesima posizione.

29. Argentina

In caduta dalla 25esima alla 29esima posizione, l’Argentina del 2050 sarebbe rafforzata da un incremento demografico e da buone performance economiche; eppure, se confrontata con gli altri Paesi dell’America Latina, la crescita argentina sarebbe comunque limitata (da qui l’arretramento alla 29esima posizione).

28. Australia

L’Australia rischia di crollare di 9 posizioni entro il 2050: dall’essere la 19esima potrebbe diventare la 28esima economia mondiale. Il motivo? Un’economia poco varia e diversificata, ancora abbondantemente incardinata sull’estrazione di carbon fossile, sempre più limitato.

27. Sudafrica

La popolazione sudafricana dovrebbe aumentare dello 0,5% annuo entro il 2050; inoltre, una crescita economica sostenuta, proiettata sul lungo termine, è uno dei punti forti del Paese. Non sorprende dunque che il Sudafrica guadagni posizioni nella classifica: attualmente è la 29esima economia mondiale, nel 2050 sarà la 27esima.

26. Spagna

E’ la retrocessione maggiore di tutta la classifica: Madrid dovrebbe arretrare di 10 posizioni. Un crollo dovuto all’invecchiamento della popolazione più che agli scarsi rendimenti economici della Nazione.

25. Thailandia

La Thailandia, così come molte altre economie emergenti, continuerà ad essere presente nel gruppo delle economie più forti: nel 2050 questo Paese dovrebbe classificarsi come il 25esimo più performante in termini economici, seppur in calo di qualche posizione dopo il boom degli scorsi anni. I risultati dell’economia nazionale continuano infatti a promettere molto bene, nonostante una scarsa crescita demografica.

24. Malesia

E’ il vicino della Thailandia: anche la Malesia è destinata a imporsi nei prossimi anni. Si tratterebbe di un bel salto in avanti, con il PIL che schizzerebbe clamorosamente in positivo, facendo attestare il Paese alla 24esima posizione entro il 2050.

23. Bangladesh

Un altro incredibile balzo in avanti nella classifica: nel 2050 si stima che il Bangladesh diventi la 26esima economia mondiale, guadagnando 5 posizioni. Secondo PwC, ad ogni modo, la crescita è vincolata alla buona riuscita del piano di riforme che i diversi governi bengalesi stanno tentando di attuare, soprattutto nel campo della scuola.

22. Canada

Colpito dalla stessa incertezza delle altre economie occidentali, si prevede che il Canada perda 5 posizioni, arretrando al 22esimo posto in classifica. Le cause, ancora una volta, sarebbero da rinvenirsi in un mix di crescita demografica ridotta e scarsa ripresa economica.

21. Italia

Stessi problemi per l’Italia, che nel 2050 potrebbe addirittura non essere inclusa nelle prime 20 economie più forti del pianeta. Il problema principale, a fronte di una scarsa crescita demografica, è l’invecchiamento della popolazione, assieme a una crescita economica zoppicante: per il Belpaese, il crollo in classifica sarebbe dalla 12esima alla 21esima posizione nel 2050.

20. Vietnam

Delle 32 economie in analisi, quella del Vietnam è quella pronta al balzo in avanti più deciso: dalla 32esima alla 20esima posizione, un vero e proprio record. Come per il Bangladesh, comunque, questa crescita esplosiva è strettamente dipendente dalle riforme nel settore economico ed educativo.

Paesi più ricchi dal 19mo al 10mo posto nel 2050

19. Filippine

Precedente Ascoltare canzoni di Natale fa impazzire, lo dice la Scienza Successivo iPhone in dipinti del 1670 e del 1850? Ecco immagini ravvicinate

Lascia un commento

*