Campo Ligure, il borgo della tranquillità

Campo Ligure è un borgo di quasi 3 mila abitanti situato in Liguria. Storicamente, era molto appetibile per la condizione morfologica in cui si trova. E’ infatti protetto su tre lati dai torrenti Ponzema, Stura e Langassino e chiuso alle spalle dalla rocca sulla quale furono eretti non a caso la torre di guardia ed il castello.

Ad accorgersene per primi i romani: nel III secolo le legioni romane edificarono qui un accampamento, sotto la guida dell’imperatore Aureliano, come presidio sull’Appennino Ligure contro le prime invasioni dei popoli germanici. Nel 1700 pur di sbarazzarsi della famiglia Spinola, la popolazione locale chiese aiuto agli austriaci Asburgo, passando così sotto l’impero fino alla fondazione del Regno di Sardegna e dell’Unità d’Italia.

Tra le attrazioni principali, oltre a quelle storiche, da segnalare è il Giardino di Tugnin, installato nel 2011 per volere dello scultore Gianfranco Timossi. Una sorta di museo all’aperto immerso nel verde dove è possibile apprezzare statue in legno rese ancor più suggestive dall’illuminazione notturna.

campo ligure

Precedente Rossiglione, terra di frontiera Successivo Nizza, sgarro dei francesi all’Italia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.