Hollywood in crisi di idee: tutti i remake, reboot e sequel in uscita al Cinema

Tempo di lettura:   3 minuti

Il Cinema è in crisi” si dice dagli anni ‘80, tanto negli Usa quanto in Italia. Forse perché i grandi registi ed attori stavano invecchiando e morendo e le nuove generazioni non promettevano niente. Ma si trattava di luoghi comuni, almeno per Hollywood. Visto che interpreti come De Niro e Al Pacino prima, e Brad Pitt e Johnny Depp poi, hanno comunque detto la loro. Giusto per dire qualche nome, ma ce ne sarebbero altri (penso a Mickey Rourke o Leonardo Di Caprio).

Non male anche i registi emersi nell’ultimo trentennio: mi vengono in mente David Lynch o David Fincher. Ma anche in questo caso ce ne sono altri.

In fondo, anche Jim Morrison già a fine anni ‘60 diceva “il rock è morto”. Poi però tante altre cose interessanti sono arrivate, almeno fino agli anni ‘90. Belle in modo diverso si potrebbe dire.

Certo è che dal 2000 in poi, tanto per la musica quanto per il cinema, non si può non ammettere che una crisi di idee ci sia. Con la riproposizione di roba vecchia rimodellata e impacchettata per il mercato. Un mercato a sua volta in crisi per la questione pirateria. E così in pochi ormai acquistano i supporti materiali per ascoltare musica o vanno al cinema per guardare dei film.

In questo cane che si morde la coda, Hollywood risponde con una serie di remake, reboot e sequel. Un po’ come si fa quando bisogna andare ad una festa e si scava nel guardaroba sperando che un vecchio abito ci salvi. Ecco tutti i film in uscita che si rifanno a successi del passato.

Piovono remake, reboot e sequel su Hollywood

mary poppins nuovo film

 

 

Come riporta MyMovies, nonostante i passi falsi come il remake di Ben-Hur, si moltiplicano le nuove versioni dei classici: da Papillon a È nata una stella, da Suspiria a Halloween, da Mary Poppins a Top Gun. Tra i primi ad arrivare, Papillon, il dramma carcerario di Michael Noer è il nuovo adattamento interpretato da Charlie Hunnam e Rami Malek, tratto dal libro di memorie di Henry Charriere, che esce dopo 45 anni dal primo film con la coppia d’oro Steve McQueen – Dustin Hoffman. “Scegliamo di raccontare di nuovo questa storia come una storia d’amore – ha spiegato il regista – scritta con il sangue e con la paura”.

Dopo Janet Gaynor e Fredric March nel 1937, Judy Garland e James Mason nel 1954, Barbra Streisand e Kris Kristofferson nel 1976, sono Lady Gaga e Bradley Cooper a riportare al cinema È nata una stella, diretto dallo stesso Cooper. C’è già grande attesa per la storia d’amore tra il divo in declino e la talentuosa aspirante artista.

Ma il remake che ha suscitato più stupore è probabilmente quello di Suspiria, il classico horror di Dario Argento, rivisitato da Luca Guadagnino con protagonista Dakota Johnson. Un rifacimento che per il regista di Chiamami col tuo nome è “un omaggio all’emozione incredibile e potentissima che il film mi ha suscitato quando lo vidi”.

Anche uno dei capolavori di John Carpenter, Halloween (1978), ritorna in sala dopo 40 anni con David Gordon Green, con i protagonisti originali Jamie Lee Curtis e Nick Castle. Dopo il seguito di Blade Runner, Denis Villeneuve affronta un altro cult della fantascienza, Dune, dai visionari romanzi di Frank Herbert, già portato sul grande schermo nel 1984 da David Lynch. Il ritorno di Mary Poppins di Rob Marshall, invece, è il sequel ambientato 25 anni dopo la prima avventura, uscita nel 1954, con Emily Blunt nei panni della tata magica e Meryl Streep in quelli di sua cugina Topsy.

Uno dei divi più amati di Hollywood infine annuncia il ritorno dell’amato pilota di caccia statunitense. Top Gun: Maverick di Joseph Kosinski uscirà 32 anni dopo il primo film.

Senza dimenticare i nuovi capitoli di Star Wars, anche se forse l’insuccesso di Solo (guarda la video recensione) potrebbe aver messo un freno alla saga di fantascienza ideata da George Lucas. Inoltre, le versioni live action di Disney rispolverano i capolavori d’animazione che hanno accompagnato intere generazioni di piccoli spettatori.

Fra i prossimi ad arrivare: Dumbo diretto da Tim Burton, Aladdin reimmaginato da Guy Ritchie, Il re leone di Jon Favreau, che tra l’altro ha già realizzato Il Libro della giungla, di cui sta per uscire anche una nuova versione firmata da Andy Serkis, e Mulan di Niki Caro.

Infine, è in progetto anche un nuovo Scarface che dovrebbe essere diretto da Antoine Fuqua ma non si riesce a trovare una versione della sceneggiatura convincente: ci hanno provato, senza successo, anche i fratelli Coen.

Oltre ai grandi successi da riscoprire, tanti però sono anche i progetti andati in fumo, tra cui il reboot di Il corvo, il film horror di Alex Proyas. Diventato un cult anche per la morte di Brandon Lee, figlio di Bruce, durante le riprese.

Precedente Nuova direttiva Ue mette a rischio i nostri polmoni: cosa prevede Successivo Buonalbergo, il borgo che non vuole morire

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.