HAITI, UN PARADISO TURISTICO TRASFORMATOSI IN INFERNO

Haiti, come sapete, sta vivendo un dramma umanitario dalle dimensioni apocalittiche, in seguito al forte terremoto scatenatosi lo scorso 12 gennaio 2010, alle ore 21:53 (ora locale), di magnitudo 7,0 Mw, seguito da numerose repliche di intensità superiore a 5,0 Mw; l’epicentro del terremoto dista  circa 15 km a Sud-Ovest di Port-Au-Prince (la capitale). Le vittime ad ora sono 75 mila (tra cui 2 italiani) e 250 mila feriti. Tra gli italiani (quasi 200 ad Haiti), oltre a due morti accertati, ci sono ancora due dispersi. Un milione invece i senzatetto che al momento alloggiano in tende o alloggi di fortuna.
Oltre al problema dei tanti feriti, e dei senza tetto, si stanno verificando anche scene di panico dovute alla scarsità di cibo, la cui gravità sta portando ad un’agguerrita guerra tra poveri. Per non parlare poi del rischio epidemie.
Dalle mie parti si dice “o’ can mozzec o straccion”, ovvero i guai arrivano da chi sta già messo male; già, perché Haiti, ex colonia francese (ottenne l’indipendenza dal 1º gennaio 1804) è una Nazione dell’America situata nel Mar dei Caraibi, tra le più povere al Mondo, il cui divario socioeconomico con il resto del Globo industrializzato si è accentuato nell’ultimo ventennio.
Un Paese già disastrato insomma, la cui sorte ha riservato anche un terremoto con conseguenze devastanti, avendolo altresì già flagellato nel 2004 con l’uragano Jeanne. Anche la situazione politica è molto instabile, con un continuo alternarsi al potere, tra Presidenti democraticamente eletti e golpe militari.
Ecco alcuni numeri utili per chi volesse fare una donazione economica, reperiti dal sito dell’Ansa (http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/associata/2010/01/14/visualizza_new.html_1673826889.html):
1)CARITAS ITALIANA, C/C postale n.347013, causale Emergenza terremoto Haiti, oppure tramite altri canali quali:
– Unicredit Banca di Roma Spa, via Taranto 49, Roma – Iban: IT50 H030 0205 2060 0001 1063 119;
– Intesa Sanpaolo, via Aurelia 796, Roma – Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012;
– Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113;
– CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana tel.06.66177001 (orario d’ufficio).
2)CROCE ROSSA ITALIANA, causale Pro emergenza Haiti, tramite: – sms 48540 per donare 2 euro da numero “Wind” e “3”; – bonifico bancario causale “Pro emergenza Haiti” Iban: IT66 – C010 0503 3820 0000 0218020; – donazione online causale “Pro emergenza Haiti”, www.cri.it; – numero verde tel.800.166.666. –
3)UNICEF ITALIA, tramite: – C/C postale n.745000, causale “Emergenza Haiti”; – C/C bancario Banca Popolare Etica, Iban: IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051; – carta di credito online su www.unicef.it, oppure chiamando il numero verde 800.745.000; – comitati locali Unicef in tutta Italia, www.unicef.it.
4)AGIRE, attraverso: – C/C postale n.85593614, intestato ad Agire onlus, via Nizza 154, 00198, Roma, causale “Emergenza Haiti”; – bonifico bancario sul conto BPM – Iban: IT47 U05584 03208 000000005856, causale “Emergenza Haiti”; donazione di due euro tramite sms al 48541 da cellulari TIM o Vodafone oppure chiamando lo stesso numero da rete fissa Telecom; – donazione online www.agire.it.
5)UCODEP e OXFAM, con: – donazione online con carta di credito sul sito www.ucodep.org; – telefonando al numero verde 800.99.13.99; – C/C postale n.14301527 intestato a Ucodep, causale “Emergenza Haiti”.
6)AVSI, causale ‘terremoto Haiti’: – Credito artigiano, sede Milano Stelline, Corso Magenta 59 IBAN: IT68Z0351201614000000005000 – Conto corrente postale n. 522474.
7)MEDICI SENZA FRONTIERE, con carta di credito al numero verde 800.99.66.55 oppure lo 06.44.86.92.25; – bonifico bancario IBAN IT58D0501803200000000115000; – c.c. postale 87486007; – donazione on line sul sito www.medicisenzafrontiere.it.
(Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/associata/2010/01/14/visualizza_new.html_1673826889.html, http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo471626.shtml?refresh_cens&fontsize=medium)
Precedente Bettino Craxi, vittima o carnefice? Un bilancio obiettivo sul suo operato Successivo SALVATORE CRISAFULLI, UN VIAGGIO PER MORIRE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.