Crea sito

Ragno Violino, sempre più vittime in Italia: quali pericoli e dove si trova maggiormente

Cos’è il ragno violino? Il ragno violino è pericoloso? Quali sono i sintomi del morso del ragno violino? Quali sono i pericoli di un morso del ragno violino? In Italia aumentano i casi di avvistamenti o perfino di morsi del cosiddetto Ragno Violino. Chiamato così per una macchia scura che ha sull’addome che rievoca lo strumento musicale. L’ultimo caso registrato si è consumato a Saronno, dove ad essere stata morsa è una ragazza che si trovava con le amiche presso il locale Zero.

Nel mese di luglio altri due casi si sono consumati a Roma, a danno di un uomo e di una donna. Dato che il ragno violino predilige le temperature calde, entra in scena soprattutto nei mesi estivi. Pur essendo un animale schivo, il ragno violino attacca quando si sente in pericolo. Il nome scientifico del ragno violino è Loxosceles rufescens. Cerchiamo di capirne di più e cosa fare in caso di morso.

Ragno Violino cos’è

Ragno violino foto

Cos’è il ragno Violino? Come riporta Affari italiani, il ragno violino (Loxosceles reclusa) è un aracnide velenoso, il cui morso può causare sintomi gravi sia negli adulti sia nei bambini. È un ragno facilmente identificabile perché ha solo sei occhi (la maggior parte degli aracnidi ne ha 8) e una macchia a forma di violino sul dorso. Un ragno violino ha il corpo di colore marrone-giallino come il terriccio o la sabbia, con un segno più scuro al centro. Le zampe sono più chiare e di colore uniforme senza alcun segno particolare. Può arrivare ad avere una lunghezza compresa tra i 7 e i 10 millimetri circa.

Ragno Violino dove si trova

ragno violino rischi

Dove si trova il Ragno Violino? Questo ragno costruisce le sue ragnatele in luoghi nascosti e difficilmente accessibili. Preferisce zone asciutte e non molto frequentate. Alcuni punti tipici in cui lo si può trovare sono i solai, i seminterrati, gli sgabuzzini, scarpe, dentro le scatole di cartone o dietro i quadri.

Di origine mediterranea, è presente lungo tutta la penisola italiana. È stato poi introdotto anche negli Stati Uniti. Come riporta Best5, questo aracnide e’ originario del bacino del Mediterraneo ed e’ distribuito in Francia, Portogallo, Spagna, Italia, Grecia, Creta, Turchia, tutti i paesi del Nordafrica dal Marocco all’Egitto, Israele, Palestina, Giordania e Libano.

Questi tipi di ragni sono presenti alle basse quote in gran parte d’Italia, seppure con una distribuzione molto frammentata. In Italia si può facilmente trovare lungo le coste dell’Italia peninsulare, in Sicilia e Sardegna e in molte delle isole minori. Purtroppo, essendo una specie sinantropa, vive a stretto contatto con l’uomo, lo si ritrova spesso nelle aree urbane e rurali ed è un invisibile ospite, nelle case italiane. Spesso vivono anche nei dintorni delle abitazioni, ma sono molto timidi e di abitudini notturne, quindi raramente vengono notati.

Questa specie essendo notturna è raramente osservata e per mordere bisogna proprio che capiti tra i vestiti, nelle scarpe o, peggio, sul cuscino o tra le lenzuola. Il genere Loxosceles è diffuso a livello mondiale nelle aree più calde, mentre il genere Sicarius occupa principalmente l’America meridionale e l’Africa meridionale.

Ragno Violino è pericoloso?

ragno violino sintomi

Il veleno del ragno violino è pericoloso? Il veleno del ragno violino è estremamente velenoso, ancora più potente di quello di un serpente a sonagli. Ciò nonostante questo veleno causa meno danni di un morso di un serpente a sonagli a causa delle piccole quantità iniettate nelle sue vittime.

Questo veleno è una raccolta di enzimi. Uno degli enzimi specifici, una volta rilasciato nella pelle della vittima, provoca la distruzione delle membrane cellulari locali, che interrompe l’integrità dei tessuti portando alla disgregazione locale di pelle, grasso e vasi sanguigni. Questo processo porta alla morte del tessuto (necrosi) nelle aree immediatamente circostanti il sito del morso.

Il veleno induce anche nella sua vittima una risposta immunitaria. Il sistema immunitario della vittima rilascia agenti infiammatori – istamine, citochine e interleuchine – che reclutano specifici globuli bianchi che combattono la malattia nell’area delle lesioni. Nei casi più gravi, tuttavia, questi stessi agenti infiammatori possono essi stessi causare lesioni. Questi effetti secondari del veleno, sebbene estremamente rari, possono produrre questi effetti collaterali più significativi del morso del ragno come:

Distruzione di globuli rossi

Basso numero di piastrine

Coaguli di sangue nei capillari e perdita di capacità di formare coaguli dove necessario

Insufficienza renale acuta (danno renale)

Coma

Morte

Morso ragno violino sintomi

ragno violino

Quali sono i sintomi del morso di un ragno violino? Come riporta Virgilio, l’infettivologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi di Milano per esempio, afferma che un suo morso può portare prurito e arrossamenti, ma anche allergie e bruciore. Il rischio maggiore per l’uomo, è dato dai batteri anaerobi, che sono in grado di creare danni muscolari, danni ai reni e alla cute.

I sintomi non sono immediati, e solitamente si presentano entro due giorni dalla puntura: a quel punto, urge la corsa in ospedale attrezzata con un centro anti-veleni. Se ignorato infatti il suo morso può avere conseguenze mediche molto serie, come è accaduto per esempio in Umbria, a Terni, dove un ufficiale della polizia municipale di 59 anni a causa del morso, ha rischiato la necrosi al braccio.

Le vittime possono sperimentare questi sintomi:

forte dolore al morso dopo circa quattro ore

forte prurito

nausea

vomito

febbre

mialgia (dolore muscolare)

Ragno Violino provoca morte?

ragno violino come difendersi

Come riporta Wikipedia, nel 2015 c’è stata la prima presunta vittima conosciuta in Europa, una donna morsa al dito: in questo caso si è ipotizzato che la patologia di cui soffriva la donna (una malattia neuromuscolare) possa aver influito nella gravità delle conseguenze del morso. Il 3 settembre 2017 in Sardegna si è verificato un altro decesso in cui inizialmente è stato presunto un collegamento con il morso del ragno violino anche se fonti mediche dell’ospedale presso cui era ricoverato l’uomo hanno chiarito che le cause della morte sono attribuibili ad alcune patologie di cui l’uomo soffriva da anni, escludendo una responsabilità diretta del ragno

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.