Crea sito

Sanremo 2020, chi sono cantanti e ospiti: un Festival commerciale e anti-Salvini

Chi sono i concorrenti del Festival di Sanremo 2020? Quali sono gli ospiti del Festival di Sanremo 2020? Chi presenterà il Festival di Sanremo 2020? Queste le due domande che all’approssimarsi di febbraio, tanti italiani ancora amanti della kermesse si pongono all’approssimarsi di febbraio. Mese più corto e freddo dell’anno, ma anche quello in cui si svolge il Festival giunto alla sua settantesima edizione.

Già sono vari i post scritti su questo evento, e su quanto ormai dagli anni ‘90 sia soprattutto un carrozzone mediatico svuotato di quella che dovrebbe essere la sua materia prima: la musica.

Se fino alle soglie del Duemila le canzoni restavano nella mente per sempre, anche per la loro continua riproposizione in radio e Tv, oggi dopo qualche mese già finiamo per dimenticarle. Sebbene da un paio di anni si stia cercando di proporre dei tormentoni buoni anche per il periodo estivo.

Sanremo 2020 sarà però soprattutto all’insegna del taglio commerciale e della vendibilità. Ma non manca anche la solita cosa anti-salviniana. Vediamo dunque come sarà il Festival di Sanremo .

Sanremo 2020 date

Quando si farà il Festival di Sanremo 2020? Quest’anno la kermesse ligure si terrà da martedì 4 febbraio a sabato 8 febbraio 2020.

Festival di Sanremo 2020 chi lo presenta

festival di sanremo 2020

Chi presenterà il Festival di Sanremo 2020? A presentarlo sarà Amadeus, che come riporta Wikipedia è un 58enne conduttore televisivo e radiofonico, showman ed ex disc jockey italiano originario di Ravenna. Debuttante negli anni ottanta a Radio Deejay, grazie a Claudio Cecchetto, in qualità di DJ, si è successivamente affermato come conduttore televisivo a partire dagli anni ’90. Sia sulle reti Rai che Mediaset.

Dopo qualche anno in sordina, torna in auge nel 2013 grazie a Tale e quale show, condotto da Carlo Conti. Dal 2016 conduce in Prime time su Rai Uno Soliti ignoti, programma che segna il ritorno al definitivo successo.

È anche direttore artistico del Festival.

Festival di Sanremo 2020 novità

Quali sono le novità di Sanremo 2020? Oltre alla conduzione e alla direzione artistica di Amadeus, ci sarà il ripristino della sezione Nuove Proposte eliminata nell’edizione precedente).

La regia sarà curata da Stefano Vicario (che ha diretto le edizioni del 2004, 2005, 2009 e 2012). Mentre la scenografia sarà curata da Gaetano Castelli, storico scenografo del festival, la cui assenza durava dal 2012. Dunque, un Festival che guarda al recente passato.

Il Big vincitore rappresenterà come di consueto l’Italia all’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà a Rotterdam, nei Paesi Bassi. Tuttavia, anche qui c’è una novità: a differenza delle edizioni precedenti, gli artisti devono comunicare in anticipo ed entro la data della prima serata l’accettazione all’eventuale partecipazione all’evento. Altrimenti, la Rai si riserva il diritto di scegliere il partecipante in base a propri criteri.

Festival di Sanremo 2020 cantanti in gara chi sono

irene grandi foto

Chi sono i concorrenti di Sanremo 2020? Ecco l’elenco completo dei cantanti in gara

  • Achille Lauro
  • Alberto Urso
  • Anastasio
  • Bugo e Morgan
  • Diodato
  • Elettra Lamborghini
  • Elodie
  • Enrico Nigiotti
  • Francesco Gabbani
  • Giordana Angi
  • Irene Grandi
  • Junior Cally
  • Le Vibrazioni
  • Levante
  • Michele Zarrillo
  • Paolo Jannacci
  • Piero Pelù
  • Pinguini Tattici Nucleari
  • Rancore
  • Raphael Gualazzi
  • Riki

Sanremo 2020 Nuove proposte chi sono

Quali sono le nuove proposte di Sanremo 2020? Le seguenti:

  1. Eugenio in Via Di Gioia
  2. Fadi
  3. Fasma
  4. Gabriella Martinelli e Lula
  5. Leo Gassmann
  6. Marco Sentieri
  7. Matteo Faustini
  8. Tecla Insolia

Sanremo 2020 come funziona

teatro ariston foto

Come funziona Sanremo 2020? Nel corso della serata finale si esibiranno nuovamente tutti i Campioni con le proprie canzoni in gara. Le votazioni avverranno con un sistema misto composto dalla giuria demoscopica (33%), da quella della sala stampa (33%) e dal televoto (34%), che determinerà la classifica definitiva dalla ventiduesima alla quarta posizione.

Allo stesso modo verrà poi eseguita una nuova votazione per i primi tre classificati (per cui sarà azzerato il voto precedente) e sarà quindi decretata la canzone vincitrice del Festival.

Non è prevista l’eliminazione dei Big, mentre sì per le nuove proposte. Il cui vincitore sarà decretato nella penultima serata di venerdì.

Festival di Sanremo 2020 ospiti

sanremo 2020 ospiti

Chi sono gli ospiti del Festival di Sanremo 2020? Ad oggi, gli ospiti ufficiali sono:

  • Rosario Fiorello
  • Lewis Capaldi
  • Roberto Benigni
  • Tiziano Ferro (che potrebbe essere in realtà una spalla fissa di Amadeus)

Amadeus avrebbe voluto anche Madonna, che però rinuncerà per proseguire il tour soppresso per problemi di salute. Si sta puntando su Lady Gaga come ospite internazionale.

Sanremo sarà di nuovo anti-Salvini

Rula Jebreal foto

Dopo la vittoria di Mahmood la scorsa edizione, che a mio avviso (e non solo mio) è tuonata come una scelta volutamente anti-salviniana (all’epoca era Ministro degli interni, con tutte le polemiche sugli sbarchi al seguito), anche questa settantasettesima edizione desta qualche sospetto.

Tra le vallette, Amadeus vorrebbe infatti Rula Jebreal. Giornalista palestinese, con cittadinanza israeliana e naturalizzata italiana.

Come riporta Il Giornale, la bella Rula Jebreal è in Italia dal 1993 grazie a una borsa di studio ottenuta dal Governo per studiare fisioterapia a Bologna, dove poi si è laureata.

Dalla metà degli anni Novanta ha iniziato a collaborare con alcuni noti quotidiani del nostro Paese. Ha lavorato in numerose trasmissioni televisive, principalmente come esperta di esteri e medioriente e nel 2003 è arrivata alla conduzione dell’edizione notturna del telegiornale di La7.

Ha lavorato con Michele Santoro ad Annozero nel 2006 e nello stesso anno è stata oggetto di forti affermazioni da parte dell’ex ministro Roberto Calderoli e dell’economista Giulio Spinelli.

Ha lavorato e vissuto a lungo negli Stati Uniti, dove si è fatta portavoce della causa palestinese. Durante una discussione in un programma della rete MSNBC, Rula Jebreal nel 2014 ha accusato i media statunitensi di essere filo-israeliani. Una presa di posizione, la sua, che potrebbe aver avuto delle ripercussioni sul suo lavoro, visto che dopo quelle dichiarazioni qualsiasi apparizione di Rula Jebreal nella rete MSNBC è stata cancellata.

Amadeus ha deciso di volerla al suo fianco durante una serata del Festival di Sanremo 2020, ribaltando l’opinione comune che immaginava un’edizione leggera e scevra dai temi caldi dell’attualità. Sebbene il conduttore romagnolo abbia negato ogni velleità politica della sua già discussa scelta.

Perché parlo di scelta anti-salviniana? In quanto quando è stata ospite a Che tempo che fa lo scorso ottobre, rispondendo ad una domanda di Fabio Fazio sulla questione razzismo in Italia, rispose così:

“in questo momento storico siamo più vulnerabili di altri Paesi a causa di una immigrazione molto giovane e della crisi economica, per via della crescita zero. La gente è molto più vulnerabile e fatica a dare di più agli altri”. E la colpa di tutto questo sarebbe della “propaganda xenofoba di quei soggetti che utilizzano la retorica degli anni ’20 e anni ’30”

Chi viene spesso accusato di ciò? Vedremo poi di cosa tratteranno i brani. Ma di sicuro non mancherà il tema dell’immigrazione e del razzismo. Il tutto pagato da noi con la bolletta della luce e l’acquisto dei prodotti che faranno da sponsor allo show.

Ovviamente, non guarderò come da tradizione neanche questa edizione. Del resto, ci pensano i Social e i Tg ad aggiornarti forzatamente.

Le premesse però ci dicono che non mancherà la solita vena polemica e politica. Amadeus ha poi dichiarato di aver scelto i cantanti proprio per vendere il prodotto, in Radio e su Spotify. Vedremo poi quanto guadagneranno di cachet presentatore ed ospiti (ecco le cifre dello scorso anno).

Mi ha colpito però la presenza di Piero Pelù, che dopo la presenza a The Voice si degrada ulteriormente partecipando ad una kermesse di canzoni melodiche. Quanto è lontano quel cantante fiorentino che, scimmiottando Iggy Pop, ha rappresentato la New Wave in Italia negli anni ‘80. E ha cantato l’indignazione per decenni.

L’unica indignazione che gli resta è contro Renzi, più che altro perché appena eletto Sindaco nel 2009 gli tolse la direzione artistica dell’Estate fiorentina.

C’è un film del 1992 di Pier Francesco Pingitore, Gole ruggenti, che ironizza sul Festival. Il quale riprende in tutto e per tutto protagonisti e canovaccio de Il bagaglino. Non un filmone, ma è ancora tristemente attuale.

Per chi non lo conoscesse, ecco il film completo:

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Una risposta a “Sanremo 2020, chi sono cantanti e ospiti: un Festival commerciale e anti-Salvini”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.