Crea sito

Sanremo, Diodato altro vincitore anti-Salvini? La prova

Ultimo aggiornamento

Il Festival di Sanremo è finito da oltre una settimana, lasciando dietro di sé la solita coda di polemiche. Unica traccia reale che resta del Festival ormai da un ventennio, al posto della musica. Come invece dovrebbe essere.

Si parla già di un Amadeus bis, dopo gli ottimi ascolti. Sebbene sia palese che essi siano stati drenati soprattutto da uno Showman come Fiorello. Il quale però ha già detto di no ad una seconda edizione. Il che porterà quasi sicuramente con sé anche il no di Amadeus, il quale difficilmente ripeterebbe un simile successo. Salvo ripensamenti da parte di entrambi, ovviamente.

In questi giorni, per esempio, la scrittrice e stroncatrice di libri Michela Murgia, è tornata sull’argomento sessismo. E sulla frase che Amadeus aveva rivolto in conferenza stampa di presentazione a Francesca Sofia Novello, la fidanzata di Valentino Rossi. Per la sua capacità di stare “un passo indietro” a quest’ultimo.

Frase forse infelice, ma utilizzata da varie trombate dello showbiz per tornare in auge. La Murgia ce l’ha anche con la partecipazione di Georgina Rodriguez. Chiamata al festival solo in quanto fidanzata di Cristiano Ronaldo. Come se poi avesse chissà quali altri doti oltre la bellezza.

Ma a parte queste polemiche a scoppio ritardato della Murgia, ci sono elementi che confermano quanto l’ultimo Festival di Sanremo sia stato a matrice salviniana. A partire dal vincitore, proprio come lo scorso anno, quando a vincere fu Mahmood. Ecco la prova di .

Diodato vincitore anti-Salvini di Sanremo

diodato sanremo

Come noto, a vincere il Festival di Sanremo è stato Diodato, con il brano Fai rumore.

Come riporta Libero, il cantante, ospite venerdì scorso a Propaganda Live (La7), si è professato fan della ong Mediterranea, impegnata nel soccorso dei migranti in mare. E già prima, un parlamentare della Lega, Edoardo Ziello, aveva definito la sua vittoria “merito delle ong“.

Il conduttore di Propaganda Live, Zoro, gli ha ricordato la provocazione e Diodato non si è nascosto: “Se questo è avere un pensiero ‘sinistro’ per me va bene così“.

Anche il recente passato del vincitore di Sanremo parla chiaro. Recentemente, infatti, Diodato si è fatto fotografare con una maglietta della ong Mediterranea indosso; mentre sposò la campagna della rivista musicale Rolling Stone: “Noi non stiamo con Salvini“.

In quell’occasione dichiarò:

“Dovremmo diffidare di chi dice di voler avvicinare la politica al popolo e lo fa passando per la strada più breve, la più facile, quella tracciata dall’odio, abbassandola al livello degli istinti”

Più chiaro di così.

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

2 Risposte a “Sanremo, Diodato altro vincitore anti-Salvini? La prova”

  1. Questi comunisti hanno rovinato il paese e continuano a tassare la gente che lavora veramente.Vogliono fare tutti gli statali perchè si prende lo stipendio senza fare un cazzo e poi parlano di evasori.Una bella bomba sui palazzi del potere è quello che ci vuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.