Suicidio del pilota della Germanwings è solo ultimo caso: tutti i precedenti, alcuni assurdi

Cosa ne pensi?

Ma si sta appurando che il ventottenne soffrisse ormai di depressione e che i test psico-attitudinali che vengono svolti periodicamente ai piloti stabiliscano solo la stabilità del cervello e non della mente. Ossia che riflessi e lucidità stiano apposto, ma non lo stato psicologico. Comunque, la storia dell’aviazione ci consegna altri precedenti simili.
CONTINUA A LEGGERE 

Precedente Guai in vista per Luca Toni, Chiesa tedesca gli reclama 1,7 milioni di euro Successivo

Lascia un commento

*